8 commenti
  1. Però Miss Celia mi fa tenerezza, è così svampita! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahaha si si, sta simpatica anche a me...

      Elimina
  2. Sono prontissima anche per questa settimana :) sto facendo in modo di essere puntuale anche se con lo studio è difficile!! Comunque quello Stuart non sa cosa si è perso!! Skeeter è una ragazza eccezionale per l'epoca!!

    Riguardo la mia decisione non c'è un perchè preciso, sto notando che ultimamente molte persone care hanno avuto problemi mantenendo il blog pubblico e allora pensavo di metterlo privato. Se mi stuferò della situazione lo rimetterò pubblico :) Intanto aspetterò di ricevere le mail di tutti!

    RispondiElimina
  3. Ho appena finito di vedere il film "The help" su sky...davvero molto bello! Quasi quasi mi butto anch'io nella lettura del libro!! Complimenti per il blog, davvero molto carino!

    RispondiElimina
  4. Finita la settima parte. Il capitolo beneficenza è stato uno stacco dal fluire dei pensieri delle tre protagoniste poiché narrato in terza persona con la voce del narratore. Si è trattata di una pausa forse necessaria per avere una reale visione di ciò che accade quella sera. Provo pena per Celia che non riesce a inserirsi ed è troppo poco furba per capire che nessuno le faciliterà la via. Quando Minny le racconta la verità, qualcosa dentro di lei si rompe e la realtà le appare per quello che è.Questo fa si che anche lei prenda una decisione sulla sua vita, rappresentato dalla decisione di abbattere l'albero ferito di mimosa.
    La storia di Constantine e le azioni della madre di Skeeter mi hanno molto rattristato e ancora una volta si ha la percezione di quei muri che all'epoca esistevano e impedivano la minima partecipazione umana e solidarietà. Una mentalità così radicata da tramutarsi in grottesca cattiveria. Se questo libro sta mostrando qualcosa è di sicuro quanto l'uomo sia stato capace di mettersi uno contro l'altro, di fare delle diversità il motivo ingiustificato di azioni turpi e di come la paura del diverso si tramuti in odio...

    RispondiElimina
  5. da dove cominciare.. la porcata di minny....inaspettata e stupenda! come ho riso!!!! per miss celia sono davvero dispiaciuta..è una donna sfortunata. cosa succederà se il libro viene pubblicato? oddio non oso immaginare hilly e tutto il branco di donne della società! ci sarà da ridere e speriamo che queste povere domestiche trovino un pò di riscatto!

    RispondiElimina
  6. Giuro che ci sono, in ritardo ma ci sono..la porcata di Minny è fantastica!! :D In barba a quella spocchiosa di Hilly che sopporto sempre meno.
    Per non parlare della scena con i gabinetti in giardino..uhauhahua! XD

    Avevo delle aspettative diverse sulla "fine" di Constantine, forse un pò troppo tragiche, invece la spiegazione era più "semplice" del previsto. Vedremo come finirà la storia, non vedo l'ora di saperlo!
    E speriamo che con Stuart vada meglio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh per quanto semplice, la storia di Constantine denota quanto radicate fossero le differenze razziali e la discriminazione: una donna impossibilitata a poter crescere i figli per il colore sbagliato della pelle e una morte forse dovuta più al dolore per essere stata cacciata da una casa che era un pò la sua casa per una colpa esistente solo agli occhi di chi non vuol vedere davvero...è molto triste...

      Elimina