lunedì 22 settembre 2014

Recommendation Monday: Consiglia un libro autunnale (Rewind)

bannerrecommendationmonday2

Buon lunedì! Il tema del Recommendation Monday di questa settimana è molto stagionale, oltre che ripreso dall’anno scorso:

recommendation-monday-libro-autunnale

Domani inizia l’autunno, una stagione dai sapori agrodolci, dai colori stupendi e dagli umori malinconici in cui è bello crogiolarsi. I primi freddi, i tè caldi, le passeggiate nel parco che in questo periodo cambia colore ogni giorno. C’è tanta poesia nell’autunno, se si ha il tempo e la voglia di notarlo ed è qualcosa di unico e meraviglioso. Parlando di libri, uno dei romanzi che mi ha regalato sensazioni ed emozioni molto simili a quelle dell’autunno, nonostante lo abbia letto in giugno, è un romanzo di Jane Austen, uno degli ultimi scritti prima della sua scomparsa. Si tratta di un’opera molto più matura dei suoi libri precedenti, con meno brio e maggiore introspezione, ma intimo e caldo, una lettura piacevole, dove non c’è l’irrequietezza di Emma né l’acume di Elizabeth Bennet, ma una serenità nella narrazione e un naturale scorrere degli eventi della protagonista, che fanno di questo romanzo una lettura anche rilassante. C’è molta malinconia in Ann, la protagonista del libro, ma anche tanta tenerezza nella sua storia d’amore, meno tormentata di quelle delle atre eroine austeniane seppure sempre intricata, e si percepisce il lavoro dietro compiuto dall’autrice, giunta all’autunno della sua vita, un’operazione che scava in profondità, lasciando scorgere la sua natura spesso nascosta tra il chiacchiericcio dei salotti borghesi di campagna e le dichiarazioni d’amore di quelle che ti aspetti sempre ma di cui non potresti fare a meno. Non è il mio preferito di zia Jane, ma è quello che più mi ha aiutato a scoprire la sua personalità. Un libro decisamente adatto alla stagione che sta per cominciare. Il libro in questione è Persuasione di Jane Austen.

recommendation-monday-consiglia-libro-autunnale

 

E il vostro RM? Buona settimana!

sabato 20 settembre 2014

Book Wishlist Inspiration Board: La maestra dei colori di Aimee Bender

Ciao a tutti!

Oggi inauguro una nuova rubrica sperando che piaccia e che duri. Da un po’ di tempo mi ronzava l’idea di creare una rubrica che mi permettesse di parlare dei libri nella mia wishlist, ma in modo semplice e “visivo”. Mi sono così venute in mente le Inspiration Board, tanto usate nei blog americani, soprattutto in altri campi, e ho pensato di adattarle al mondo libresco. Pubblico per questa prima volta di sabato, ma la rubrica non sarà di sabato, dato che il weekend è dedicato ai riepiloghi seriali che torneranno dal prossimo mese. Sarà una rubrica infrasettimanale, semplice e veloce e, spero, piacevole a guardarsi.

bannerwishlistboardinspiration

Il primo libro dalla mia wishlist è una raccolta di racconti di una scrittrice che negli ultimi anni ho imparato ad amare molto: La maestra dei colori di Aimee Bender.

giovedì 18 settembre 2014

Serie tv: le novità dell’autunno 2014

serie-nuove-2014

Secondo appuntamento con il calendario seriale per l’autunno 2014, tutto dedicate alle serie novità in arrivo sui nostri schermi. Ho fatto una selezione, non ci sono tutti i titoli, ma solo quelli che attendo da qualche mese e di cui sono curiosa di vedere il pilot e come andrà a finire. Come sempre, la macchina dei telefilm sforna show a profusione, ma solo in pochi si salvano dal taglio di metà stagione e dalla cancellazione definitiva a maggio. Nel frattempo, mettiamoci comodi sul divano, si va in onda.

lunedì 15 settembre 2014

Recommendation Monday: consiglia un libro ispirato alla vita di un personaggio realmente esistito

bannerrecommendationmonday2

Come ogni lunedì, torna Recommendation Monday. Il tema di questa settimana:

consiglia-libro-personaggio

Non sono una gran fan delle biografie o delle bio-fiction. Eppure, nel corso della mia vita di lettrice, non ho potuto resistere al richiamo di alcuni di essi, soprattutto se riguardanti alcuni personaggi a me cari o che hanno sempre destato molta curiosità. Qualche anno fa mi capitò tra le mani questo romanzo in particolare: la Bartlett, da sempre conosciuta come scrittrice di polizieschi, questa volta ci racconta la storia di Nelly, domestica di una delle scrittrici più famose del ventesimo secolo, Virginia Woolf. L’immagine che ne risulta è qualcosa di insolito e inedito, quella di una donna conosciuta da tutti come progressista e femminista, ma in realtà “sconfitta” da un mondo che non sembra pronto alle sue idee così come lei non è mai stata pronta per quest’ultimo, l'immagine amara dell'intellettuale che vive di illusioni e ideologie ma che spesso non ha riscontro con la realtà, anzi la teme a tal punto da non voler più mettere in pratica ciò che crede. Storia di pura finzione che, nonostante tutto, semina germi di riflessione interessanti su una delle figura più importanti della letteratura moderna e della storia del femminismo mondiale. Il libro in questione è Una stanza tutta per gli altri di Alicia Gimenez-Bartlett.

recommendation-monday-libro-personaggio-esistito

E il vostro RM qual è? Buona settimana!

giovedì 11 settembre 2014

Serie tv: il calendario delle Serie Tv per l’autunno 2014/2015

copertina-post-serie-tv

Con il mese di settembre, arriva anche uno dei momenti più attesi dell’anno, in grado di risollevare un po’ l’umore altrimenti pessimo del rientro. La stagione televisiva 2014/2015 sta per cominciare e con essa tutte le nostre serie televisive preferite. Settembre e ottobre sono un proliferare di season premiere, tra serie riconfermate, veterane e nuovi arrivati. E allora, come da tradizione, meglio tenersi pronti e prepararsi il calendario. L’impressione è che anche quest’anno, ne vedremo delle belle!

venerdì 5 settembre 2014

La Recensione del Mese: Stoner di John Williams

stoner-john-williams_particolare

Premessa: questa molto probabilmente non sarà la recensione più originale fatta su Stoner di John Williams. Tuttavia, non credo che potrei scrivere qualcosa di diverso da una recensione positiva ed entusiasta su uno dei libri evento degli ultimi anni, in barba al fatto che Stoner ha quasi 50 anni. Perché Stoner è così, un libro che non ti aspetti, che non ti aspetti così bello.

stoner williams

 

 

Titolo: Stoner
Autore: John Williams
Anno: 2012
Editore: Fazi Editore
Pagine: 334
ISBN 9788864112367

 

 

 

William Stoner si iscrisse all’Università del Missouri nel 1910, all’età di diciannove anni. Otto anni dopo, al culmine della prima guerra mondiale, gli fu conferito il dottorato in Filosofia e ottenne un incarico presso la stessa università, dove restò a insegnare fino alla sua morte, nel 1956. Non superò mai il grado di ricercatore, e pochi studenti, dopo aver frequentato i suoi corsi, serbarono di lui un ricordo nitido. Quando morì, i colleghi donarono alla biblioteca dell’università un manoscritto medievale, in segno di ricordo. Il manoscritto si trova ancora oggi nella sezione dei "Libri rari", con la dedica: «Donato alla Biblioteca dell’Università del Missouri in memoria di William Stoner, dipartimento di Inglese. I suoi colleghi»

lunedì 1 settembre 2014

Recommendation Monday: Consiglia un libro di un premio Nobel

bannerrecommendationmonday2

Buon lunedì! Il Recommendation Monday di questa settimana è:

consiglia-premio-nobel

Non sono una grande fan dei premi, ma i Nobel non ci lasciano mai indifferenti. Soprattutto quando realizzi che hai letto sempre troppo poco degli scrittori e scrittrici che ogni anno vengono premiati con tale onorificenza. Qualche tempo fa, su aNobii, partecipai alla Sfida dei Nobel e grazie ad essa ho scoperto molti titoli interessanti, alcuni dei quali sono stati già consigliati in questa rubrica. Tra i non ancora citati, invece, spuntava uno dei libri più difficili da leggere ma anche da dimenticare che abbia mai incontrato. Perché la storia che il premio Nobel José Saramago ci vuole raccontare è una storia che ci riguarda tutti e mette lì, davanti agli occhi di ognuno di noi, i fatti nudi e crudi. La nostra società viene portata all'estremo attraverso un'incredibile ed orribile malattia, una cecità bianca, contagiosa che colpisce tutti. E che non fa altro che amplificare i mali di cui soffre la comunità umana odierna. Denuncia dell'indifferenza dell'uomo e della mancanza di solidarietà che ormai ci contraddistingue, Cecità è un libro che dovremmo leggere tutti per capire che la società in cui viviamo, in questo buio della ragione che ci porta all'odio e alla violenza verso l'altro. Attenzione a chi intraprende questa lettura: ci vuole un po’ di stomaco forte e molta, tanta, testa.

recommendation-monday-premio-nobel

E il vostro RM qual è? Buona settimana!