Recommendation Monday #2

by - 23:06

Buon lunedì miei cari!

clip_image003

Recommendation Monday è una rubrica settimanale. Ogni lunedì un consiglio letterario in risposta a un tema che varia di settimana in settimana.

 

Questa settimana il tema è:

Consiglia un libro il cui titolo è composto da una sola parola

Facile questa settimana. O forse no. Non è sempre semplice trovare titoli composti solo da una sola parola che meritino un certo interesse e non siano un classico (lì sarebbe facile, con tutti i nomi di persona usati in epoca vittoriana!), così ho pensato di proporvi un libro per nulla semplice ma che andrebbe assolutamente letto. Si tratta di Cecità di José Saramago.

clip_image002In un tempo e un luogo non precisati, all'improvviso l'intera popolazione diventa cieca per un'inspiegabile epidemia. Chi è colpito da questo male si trova come avvolto in una nube lattiginosa e non ci vede più. Le reazioni psicologiche degli anonimi protagonisti sono devastanti, con un'esplosione di terrore e violenza, e gli effetti di questa misteriosa patologia sulla convivenza sociale risulteranno drammatici. I primi colpiti dal male vengono infatti rinchiusi in un ex manicomio per la paura del contagio e l'insensibilità altrui, e qui si manifesta tutto l'orrore di cui l'uomo sa essere capace. Nel suo racconto fantastico, Saramago disegna la grande metafora di un'umanità bestiale e feroce, incapace di vedere e distinguere le cose su una base di razionalità, artefice di abbrutimento, violenza, degradazione. Ne deriva un romanzo di valenza universale sull'indifferenza e l'egoismo, sul potere e la sopraffazione, sulla guerra di tutti contro tutti, una dura denuncia del buio della ragione, con un catartico spiraglio di luce e salvezza

 

Titolo: Cecità
Autore: José Saramago
Traduttore: R. Destri
Editore: Feltrinelli
Anno: 2010 (dell’edizione, il libro è del 1995)
Pagine: 276

You May Also Like

17 commenti

  1. questo non lo conosco... però mi ispira!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggilo Fede... non è un libro semplice e probabilmente il sentimento che proverai sarà l'angoscia, ma quando sono arrivata a fine lettura potevo davvero dire che questo libro mi aveva aperto gli occhi...:-)

      Elimina
  2. Spero sia stato un buon lunedì per te ;)

    RispondiElimina
  3. Mmmm... mi sa che a me farebbe un po' impressione! :)

    RispondiElimina
  4. mamma mia, che meraviglia! ...quanti libri conosci!
    :)
    emme

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Bellissimo, splendido, meraviglioso!!!

    RispondiElimina
  7. Grazie! Devi assolutamente vedere la migliore offerta, poi fammi sapere se ti è piaciuto :) Mercoledì invece vado a vedere Les Miserables, spero corrisponda alle mie aspettative!!

    Ho letto questo bellissimo libro e devo dire che rientra tra i miei preferiti di sempre! Non è certo allegro, ma si sa che i capolavori nascono dalla sofferenza dell'artista. Se posso consigliartene uno invece direi questo: Furore.

    RispondiElimina
  8. sto giro è vero, c'è un premio per te!

    RispondiElimina
  9. Che cosa consiglierei io?
    Maus di Art Spiegelman. Bellissimo secondo me, anche se è un fumetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quando vuoi partecipa con il tuo blog, cara, a me farebbe piacere se ti va...:-)

      Elimina
  10. avrei scelto "EvaLuna" della Allende

    RispondiElimina
  11. Molto interessante!
    Io avrei proposto "Tornatràs" di Bianca Pitzorno

    RispondiElimina
  12. Sono anni che devo leggere altri libri di Saramago, dopo che avevo adorato L'anno della morte di Ricardo Reis, e Cecità è in cima alla lista! Prima o poi mi deciderò a farlo!

    ;-)

    RispondiElimina
  13. non conosco questo libro, ma se devo essere sincera non credo sia il genere di libro adatto a me...

    RispondiElimina
  14. Il tuo Blog è pieno di rubriche interessanti.
    Buona serata cara.
    Miky

    RispondiElimina
  15. una bellissima segnalazione!!!

    RispondiElimina