Recommendation Monday: Consiglia il tuo autore preferito

by - 18:12

bannerrecommendationmonday2

Buon lunedì! Come ogni settimana, un nuovo Recommendation Monday tutto per voi:

consiglia-il-tuo-autoe-preferito

Questa volta non si parla di libri ma di autori, scrittori, persone in carne e ossa che con il loro talento ci hanno fatto viaggiare, innamorare, arrabbiare, commuovere, sognare. Di certo non sarà una sorpresa per chi mi segue da tempo, ma se mi dite autore io penso sempre al maestro: Murakami Haruki. Murakami mi ha conquistato grandicella, a 24 anni, in un ottobre che odorava di nuovi inizi e nuove avventure. Il suo Norwegian Wood, il primo libro che ho letto dello scrittore nipponico, è stato sicuramente un’avventura e dopo di quel romanzo a metà tra il buildingsroman e il racconto onirico, la mia idea di letteratura ha subito un cambiamento, forse una rivoluzione vera e propria. Mi sono accostata a nuovi autori, proveniente da Paesi diversi, a nuovi generi finora poco considerati, a nuovi mondi e dimensioni. E, ovviamente, ho continuato a leggere Murakami, passando da un suo libro all’altro: Dance dance dance, Kafka sulla spiaggia, Nel segno della pecora, 1Q84. A ogni romanzo, un nuovo viaggio e una nuova scoperta. Murakami è uno scrittore non sempre facile, che richiede tempo e pazienza e tutta la sospensione dell’incredulità di cui si è capaci. Lasciarsi andare ai suoi racconti dove non si sa mai dove finisca il sogno e dove inizia la realtà – e poi, quale realtà? –, farsi conquistare da quel senso di impalpabile e inafferrabile che ogni sua storia ha, lasciar decantare le domande impliciti senza dar loro delle risposte immediate e mai del tutto esatte, lanciarsi attraverso le mille porte d’accesso che ogni suo romanzo ha, innumerevoli portali che si aprono solo a chi sa cercare e non ha paura di trovarli. Insomma, non smetterò di consigliarvi Murakami e il mio RM di oggi lo dedico a lui.

recommendation-monday-autore

E il vostro autore qual è? Buona settimana!

You May Also Like

17 commenti

  1. Rimango in Oriente e dico Banana Yoshimoto!

    RispondiElimina
  2. Io invece ti consiglio Lorenza Ghinelli, autrice italiana che ha scritto "Il divoratore" o "La colpa"

    RispondiElimina
  3. Ho sentito parlare molto, ultimamente, di 1Q84.
    Io però mi allontano sia dal Giappone di Maruzza che dall'Italia di Katiu e consiglio il sempreverde Poe.
    Racconti brevi, adatti anche quando si hanno solo 5 min :)

    Moz-

    RispondiElimina
  4. Secondo me non potrai mai indovinare chi è il mio!!! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. aahhaahha! No proprio non riesco a indovinare! XD

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Sei incorreggibile Federica!XD

      Elimina
  5. Jane Austen e anche J.K. Rowling :D

    RispondiElimina
  6. con Murakami impazzisco! Lo adoro!
    Consiglio Norwegian Wood di Murakami, ecco! ;)

    RispondiElimina
  7. Pensa che non ho mai letto nulla di Murakami, mi incuriosisci. Per me sarebbe davvero difficile trovare un solo autore preferito... spazio molto. Tra i gialli-noir italiani: Eraldo Baldini. Tra i romanzisti "d'intrattenimento": Ken Follett. Tra la fantascienza: Ray Bradbury... ma la lista è lunghissima!

    RispondiElimina
  8. Ho sentito spesso parlare di Murakami e altrettanto spesso mi sono ritrovata a sfogliare qualche suo libro, ma, per un motivo o per l'altro, non ne ho mai cominciato uno. Dopo aver letto questo post, mi hai convinta e credo che comincerò proprio da Norwegian wood. Io leggo un pò di tutto, passando da un autore all'altro. Quello che mi ha colpito per la fitta trama di intrecci, senza dubbio è Ken Follett. Credo che i suoi libri "I pilastri della terra" e "Mondo senza fine" mi resteranno sempre nel cuore. Ultimamente poi, tra i libri più "leggeri", mi ha colpito molto "Io che amo solo te" di Bianchini. Credo che leggerò qualcos'altro di questo autore :)
    Agnese

    RispondiElimina
  9. Hey tu, sul mio blog c'è un premio che ti aspetta...
    Se non lo ritiri entro 24 ore finisce tra le mani di Matthew McConaughey!

    Quanto al mio autore da consigliare, è Bret Easton Ellis.

    RispondiElimina
  10. I miei preferiti giapponesi sono Ekuni Kaori, Seishonagon, Tanisaki Junichiro, e quelli italiani sono Luigi Malerba e Gianrico Carofiglio...

    RispondiElimina