Serie tv: the best, the worst, the most… [episodio 19]

by - 21:57

true detective 1x07

Nuovo episodio, dopo uno hiatus questa volta di natura personale, con la rubrica del meglio e del peggio seriale. Cosa abbiamo visto questa settimana? Come sempre, ATTENZIONE SPOILER!

 

The Best: True Detective 1x08 – Form and Void

true-detective 1

Questo The best coincide anche son lo Special Finale Season, dato che l’episodio andato in onda domenica scorsa era l’ultimo di questa piccola ma grande stagione di True Detective, un vero capolavoro con cui HBO, l’emittente produttrice della serie, ci ha sorpreso e regalato una splendida prova di buona televisione. Di True Detective ve ne avevo parlato già in toni più che entusiastici in un post precedente, quando la serie contava solo tre episodi. La qualità non è affatto calata, semmai salita, insieme a quella tensione sorda che è cresciuta di episodio in episodio, nonostante l’andamento tutt’altro che teso all’azione; anzi, è proprio questa anomalia del mondo thriller, la calma e lentezza con cui si muovono Rust Cohle e Marty Hart, nell’asfissiante e stagnante Lousiana, fanno si che il senso di inquietudine che trapela dall’ambiente e dai gesti, i silenzi –soprattutto i silenzi – dei due detective, aumenti sempre più e regali agli spettatori una di quelle suspense per cui non batti ciglio per tutta la durata della puntata. Su Matthew McConaughey e Woody Harrelson  non mi dilungo perché tutto è stato già detto: bravissimi, fantastici, calati perfettamente nella parte, una coppia di poliziotti come solo nei migliori polizieschi, perché dietro il detective c’è l’uomo in tutta la sua sconcertante fragilità. True Detective ci ha aperto le porte verso un viaggio di ricerca e indagine della natura umana, nei sogni e negli incubi che si celano dietro ogni uomo, nei suoi vizi, nelle sue psicosi, nelle sue perversioni. Rust e Marty sono due facce della stessa medaglia e ci mostrano due approcci diametralmente opposti alla realtà, che massimizzano le due grandi, enormi, categorie in cui si divide il mondo: sei un Rust o un Marty? Roba che potrei stare ore a fissare le stelle come Cohle, senza capirci niente. E sul finale, mi sono quasi commossa quando i due si allontano, Rust che si appoggia a Marty, l’uno che ha salvato la vita dell’altro, in uno scambio reciproco che, come in ogni miglior gioco degli opposti, dà come risultato un unico perfetto. C’è chi ha detto che l’ultimo episodio è stato un po’ al di sotto delle aspettative. Io dico che una serie che mantiene uno standard così elevato per tutta la sua durata, che riesce a essere qualcosa di più, che trascende da ogni semplice categorizzazione, offrendoci finalmente qualcosa di nuovo, innovativo, diverso e interessante, allora è una delle serie più belle di sempre. E Rust e Marty già mi mancano un po’… Se non l’avete vista, recuperate gente, recuperate!

The worst: New Girl 3x18 - Sister III/3x19 - Fired Up

new girl 2

Continua la discesa nella mia personale classifica di gradimento di New Girl. I tre episodi con la sorella di Jess sono stati una noia mortale, la liason con Schmidt scontata, senza contare che Schmidt stesso ormai sembra non risollevarsi più e la vena comica del personaggio pare essersi esaurita quasi completamente. Lo hanno capito anche gli autori, che nell’episodio 19 fanno partire la sister e si ritorna ai soliti equilibri, con qualche novità: Schmidt torna a vivere con i ragazzi e Jess e Nick condividono stabilmente una camera tutta per loro. Ancora Jess e Nick. Sempre Jess e Nick. L’unico personaggio degno della mia stima al momento è Coach. E ho detto tutto.

The most quoted OTP (One True Pairing): The Following 2x08 The Messenger

the-following-2014

Piccola premessa. Non so voi, ma trovo questa seconda stagione di The Following stia andando meglio della prima. Nonostante la struttura labirintica e le mille linee narrative, guardando i vari episodi l’impressione è che l’intera storia abbia finalmente assunto una forma, completamente diversa da quella della prima stagione, ma molto più elaborata. Persino i personaggi mi paiono meno assurdi del solito, sebbene il FBI continui a essere un branco di gente che si farebbe derubare anche da un bambino, quando non sono intrusi al soldo del nemico. O forse sono io che mi sono rammollita e mi sono abituata al mondo assurdo di Ryan Hardy. Chi lo sa, ma anche chi se n’è importa. The Following, ve l’ho già detto, rimane uno dei miei guilty pleasure seriali del momento e non ci rinuncio. Soprattutto ora che si profila all’orizzonte un succoso love affair tra Max, la nipote poliziotta di Ryan, e il giovane federale Mike, che sta vivendo tutta una serie di sfighe e drammi personali. Sarà proprio il momento difficile e tutta una serie di sfighe comuni ad avvicinare i due giovinastri, sotto l’ala protettrice di un sempre più prostrato Ryan, che ormai ha nemici in ogni dove e non riesce mai a trovare Joe Carrol, il quale è  intento a conquistare un altro gruppo di invasati. Povero Ryan. Ma dicevamo di Max e Mike. L’attrazione tra i due è palese, il rapporto conflittuale dei primi episodi si è tramutato in un’amicizia di quelle che non sono mai solo amicizie, ma preludi a un qualcosa. Beh, non che gli autori si siano impegnati più di tanto a creare un plot degno di questo nome: che sarebbero finiti insieme si era capito già dall’episodio 2, ad essere buoni. E, in effetti, si rumoreggia di un bacio che vedremo prossimamente. Insomma, la tresca tra i due è ormai cosa fatta e siamo in molti, tra noi follower di The Following, ad attendere questa unione: si fanno scommesse su dove, come, quando. E si spera magari, tra i più romantici, in un bel finale alla “vissero per sempre felici e contenti”… ah, no questo è The Following mica Once Upon a Time, mi sa tocca accontentarci, prima che qualcuno ci lasci le penne!

E con questo è tutto. Buona visione!

You May Also Like

6 commenti

  1. Ma quanto mi piaceva la prima serie di New Girl? e anche la seconda. E ora non mi strappa più sorrisi, non mi strappa niente. Noia noia. La deschanel non mi entusiasma più e nick è diventato un bah. È tutto un grande bah. Tristesse.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tristesse è la parola giusta... :-)

      Elimina
  2. Anche a me dispiace molto per New Girl, la trovavo una serie fresca e divertente e solo dopo 3 serie è diventata noiosa e super scontata...

    RispondiElimina
  3. Da come si parla in giro di True Detective pare siamo di fronte all'erede di Breaking Bad e quindi devo assolutamente recuperarlo u.u

    RispondiElimina
  4. io mi sono persa...per seguirne troppe non seguo più nessuno tranne Grey's anatomy ;)
    buon inizio settimana ciao ciao

    RispondiElimina
  5. io ne seguo proprio tanti, tutti in chiaro però...
    è appena finito "Elementary"... dispiaciutisssssima...

    RispondiElimina