10 commenti
  1. fino ad ora credo di non aver mai letto nulla di un nobel... che ignoranza!
    sto finendo cronica de una muerte anunciada, ma non mi piace molto... non so se lo consiglierei. sono in un periodo non molto buono con la lettura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato, a me Cronaca era piaciuto molto... L'idea, la struttura, lo stile inconfondibile...

      Elimina
  2. Davvero un'ottima scelta!!! Ho letto questo libro proprio quest'anno e mi ha colpito tantissimo, perché è proprio così che verremmo trattati in caso di una simile infermità inspiegabile!
    Impossibile dimenticare le sensazioni provate durante la lettura!

    RispondiElimina
  3. Non ho mai letto questo scrittore. Vedrò se ho stomaco a sufficienza per Cecità.

    Buona giornata!

    RispondiElimina
  4. Libro di un premio Nobel... mmm... dico L'Etranger di Albert Camus :)

    RispondiElimina
  5. Uno solo? Io consiglio Terra desolata di T. S. Eliot e Cento sonetti d'amore di Neruda: niente narrativa, ma poesia.

    RispondiElimina
  6. Saramago mai letto...
    preferisco Neruda, a caso

    RispondiElimina
  7. Ho letto Cecità qualche anno fa e sono d'accordo: tutti dovrebbero leggerlo almeno una volta nella vita.
    Consiglio anche io Terra desolata di T. S. Eliot. Inarrivabile.

    RispondiElimina
  8. Il fu Mattia Pascal di Pirandello! :)
    ps:c’è una cosa per te da me!

    RispondiElimina
  9. grazia deledda nel 1926..l unica scrittrice italiana ad aver vinto il Nobel per la letteratura
    Complimenti per il tuo blog...lo seguo con piacera gia'da un po'!

    RispondiElimina