Serie Tv: facciamo il punto…

by - 02:05

 

So che siti molto più adatti e meglio preparati sull’argomento del mio vi hanno già svelato cosa succederà il prossimo autunno. Questo mio post in realtà è più un mio modo di fare il punto della situazione piuttosto che dirvi quale novità arriveranno negli USA  su cbs o fox. Vi avverto che potrei essere spoilerosa, soprattutto se non avete visto ancora le ultime season finale delle serie che seguite…cercherò di non esagerare…

 

It all ends…Serie giunte alla fine.

Qui ce n’è solo una da celebrare. House MD.

Nonostante le ultime serie fossero un pò sottotono rispetto alle prime, Gregory House è un personaggio verso cui è stato difficile rimanere indifferenti. In questi anni mi ha mostrato lati della professione di un medico e della natura dell’uomo che spesso non conosciamo. I suoi motti, come “Everybody lies” sono da considerarsi dei veri e propri mantra, delle note sulla vita da tenere sempre a mente. House è uno che ha fatto di tutto per non piacere a nessuno di noi: si drogava, se ne fregava dei pazienti, attratto solo dai casi più contorti e ai limiti della realtà, mentiva, aggirava le persone, amava torturare psicologicamente i suoi dipendenti e confonderli, amava in maniera sbagliata, in modo possessivo e non sempre leale,  quasi mai affidabile e ha fatto del suo egocentrismo un modo d’essere. Eppure è difficile non essere affascinati da House. Si finisce inevitabilmente per affezionarsi. D’altronde basta guarda l’amicizia con Wilson per capire chi è veramente. E se Foreman è diventato un ottimo direttore d’ospedale, anche Chase trae importanti insegnamenti da quello che è stato il suo capo per quasi nove anni: nell’ultime puntate lo vediamo infatti crescere e lasciare l’ospedale, pronto a essere lui il medico che prende le decisioni, forte di ciò che ha imparato dal genio indiscusso di House. Tredici finisce per ringraziarlo diverse volte. Non sono per il buonismo a ogni costo e House non è un personaggio positivo nel senso canonico del termine. Ma se tutti mentono, Life is pain e lui ne è di sicuro un emblema. Una sofferenza che lo spoglia di ogni superficialità, lasciandolo scarno ma anche lucido e acuto, capace di vedere meglio di altri cosa c’è dietro la decantata umanità.

Insomma il personaggio geniale (in tutti i sensi) interpretato da Hugh Laurie ha saputo mantenere in piedi una serie che, pur perdendo colpi qua e là, è riuscita a mantenere il suo polo di attrazione, supportato anche da ottimi personaggi come Wilson, Chase, Tredici, la Cuddy, persino Taub. Ci ha  incuriosito, ci ha divertito (io ho delle battute spassose di House segnate per ogni dove), è riuscito a farci arrabbiare, a sconvolgerci, a indignarci anche, ma ci ha fatto inevitabilmente riflettere sulla vita e la morte, sul dolore e la gioia.

Si, lo ammetto, ho un debole per House. E sapere che siamo arrivati alla fine mi mette un bel pò di tristezza addosso…non so se ero pronta. House Md è una delle serie della vecchia guardia, quando ancora non si sfornavano diecimila serie al giorno e dove i medical drama avevano ancora un  senso. House si è ritagliato uno spazio personale, insolito, originale, non è mai stato il classico telefilm sui dottori. E’ sempre stato molto di più. E per questo oggi mi commuovo un pò…

Ciao House e Grazie!!

Worst season finale ever: tanto impegno e poi…ma che finale è?

Il premio lo vince sicuro Grey’s Anatomy. Che, chiariamo subito, io adoro. Letteralmente. Sono malata di GA. Meredith l’ho odiata per un bel po’ e ora vado matta per lei, del marito Derek meglio che non parlo perché potrei vedere trasformati i miei occhi in cuoricini stile fumetto; Cristina ormai è entrata definitivamente nel mio cuore dopo anni di insulti a sue spese; Hunt mi fa tanta tenerezza nonostante il tradimento con cui ha perso qualche punto nella mia personale classifica; Karev l’ho sempre stimato dai tempi di Izzie, la Bailey è uno dei miei personaggi preferiti di sempre, Chief Richard è una garanzia e quanto mi sono commossa per la storia della moglie con l’Alzhaimer; Callie mi fa sempre tornare il buonumore; Sloan e Lexie sono la coppia che mi fa piangere sempre tantissimo…e infatti era destino che continuassi a piangere come una fontana.

Che finale da incubo!Una Morte importante” si leggeva nei blog vari d’oltreoceano, ma io non ci ho voluto credere fino alla fine. Ed ecco la solita catastrofe da finale di stagione anche per l’ottava, a continuare la terribile maledizione del Seattle Grace, che vede sempre sfoltire la ciurma ogni anno che passa…una tragedia. Solo che questa volta è stata sviluppata male. Un pò uno non si aspetta sempre lo stesso escamotage ogni anno e poi me lo elabori così: la morte di Lexie all’inizio, in dieci minuti tutto finito, con il pathos che si va a benedire, tanto che tutto quello che succede dopo lo spettatore lo guarda come in trance che ormai non può andare peggio…intanto al Seattle, Kepner ci sta ancora stracciando i cosiddetti perché non è passata all’esame ma di lei al momento non ci interessa nulla perché 5 dei nostri medici preferiti sono dispersi in mezzo alle montagne…e intanto ci dite in mezzo a ‘sto casino che Teddy se ne va…ma siete matti? e, infine, come finisce? Con loro che non riescono ad accendere un cerino mentre, dopo una giornata intera, solo alla sera Owen si rende conto che quelli sull’aereo non sono ancora arrivati? E poi buio, al prossimo autunno…

Shonda (ndr Shonda Rhimes è autrice della serie), lo so, lo so perfettamente. L’estate avanza, tu stai lì a escogitare colpi di scena tutto l’anno, la stanchezza si sente…ma dopo 8 anni di GA per favore dacci un bel finale. Dacci un segno Shonda. Perché se questo è il meglio che potevi far uscire dal cilindro magico, temo per la prossima stagione. Insomma Shonda…I hate you. For now. Fammi ricredere.

image

La classe non è acqua. A noi piacciono le conferme.

The Big Bang Theory è una delle poche certezze della mia vita. Spassoso, nonostante gli anni che passano e un po’ di lustro perso per strada perché alcune gag, come quelle tra Sheldon e Leonard, non sono più proponibili. Ma a noi piace comunque. E se la storia tra Penny e Leonard ormai sappiamo come andrà a finire e non ci tiene più in apprensione, quest’anno sono le due coppie secondarie a fare da padrone. Howard ha ormai accantonato i panni del seduttore mal riuscito (deo gratias) ed è un tutt’uno con la sua Bernie. Il loro matrimonio credo sia stato tra i più belli a cui abbia assistito in un serie TV…troppo teneri!!! Splendido modo di finire una stagione televisiva. Ma la coppia dell’anno è sicuramente Sheldon e Amy o meglio Shamy (lol!). Sheldon è sicuramente il personaggio che più si è evoluto nel corso della serie: da completo alieno a replicante. Il passo non è affatto semplice. Ricorderò sempre con gioia il momento ribelle in cui Sheldy si è cimentato nell’arte dei bonghi…oddio potrei ridere all’infinito! E poi i sentimenti per Amy, seppur elaborati a modo suo, lo hanno ufficialmente avvicinato a noi comuni mortali. Quella mano stretta a fine episodio sarà il segno della svolta? In definitiva, promossi come sempre. Solo in klingoniano sarebbe stato ancora meglio.

Tra le conferme anche i nostri amici di How I met Your Mother. Che anche quest’anno mi hanno regalato una stagione leggendaria. Con Lily in dolce attesa è giunto un segno che finora non avevamo avvertito, neanche con il loro matrimonio. Qualcosa sta cambiando. Gli amici dell’università stanno crescendo. E quest’anno ne abbia viste di tutti i colori: dal dolore di Marshall per la morte del padre, alla riconciliazione di Lily con il suo; dalla accettazione di una triste realtà da parte di Robin al difficile rapporto tra le e Ted; dalla tristezza di Ted per non essere riuscito ancora a trovare l’amore ed essersi fatto sfuggire Victoria (almeno fino alla fine della stagione visto che nelle ultime scene li vediamo allontanarsi mano nella mano) alla trasformazione di Barney per amore di una spogliarellista…ma le sorprese non sono finite e quando tutto sembra essere già deciso, zac! ecco il colpo di scena: Robin in abito da sposa (anche se me lo aspettavo)…cosa succederà? Il tutto è come sempre intervallato da storie spassosissime, racconti ai limiti dell’assurdo, battute e sketch incredibili che rimarranno impressi nella nostra memoria. Come mi è capitato più volte di dire, HIMYM è quello che vorrei avere nella mia vita. E sono felice di ritrovare Ted & Co. il prossimo autunno, anche se si dice che sarà l’ultima stagione Triste. Finalmente Ted incontrerà la madre dei suoi figli, una certa Tracy, probabilmente al matrimonio di Barney…saranno solo rumors o è tutto vero? Lo scopriremo a settembre…intanto How I met Your Mother si conferma una delle serie più belle ed esilaranti della Tv, con un cast eccezionale e una storyline che, nonostante il reiterare di certe situazioni, non smette mai di coinvolgerci.

 

Per me potreste mettere un punto qui.

Un breve accenno devo farlo. A chi? A Glee! L’avevo messo in stop perché non ne potevo più: Rachel che vuole diventare la nuova Barbra Streisand, Rachel che ama Finn, Finn che le chiede di sposarlo…e gli altri intanto volteggiano e ballano e cantano attorno a loro come pura coreografia. Dopo la prima stagione scoppiettante, la serie ha avuto una discesa inarrestabile, anche a causa della trasformazione di Sue Sylvester che, se all’inizio ci aveva conquistato per la sua cattiveria (un mix tra Regina cattiva di Biancaneve, Malefica e Crudelia De Mon) pian piano smorza la sua perfidia, si commuove, piange, si innamora. Diventa buona. E alla fine decide persino di diventare mamma. Esci da questo corpo e ridacci la vecchia Sue!!! Persino le battute non sono più folgoranti e irresistibili come una volta…Niente, la serie si è inevitabilmente spenta, anche se i ragazzi continuano a starmi simpatici e le scelte musicali non sono niente male, anzi adoro cantare in loro compagnia, nonostante io sia stonata come una campana. Ma ora è finita la terza serie e, inevitabilmente, anche loro ce l’hanno fatta: come ci aspettavano, vincono finalmente le Nazionali. Felicissima per loro. E mi chiedo: si chiude in bellezza? Perché per me Glee finisce qui. Quasi tutti i membri del gruppo originale andranno al college, quindi mi pareva la scelta più scontata. Ma gli autori decidono di fare una quarta stagione. Why? Seguire i ragazzi nelle loro vite fuori dal McKinley non ha senso. E non vi basterà chiamare Sarah Jessica Parker come guest star per recuperare gli ascolti persi. Davvero, era meglio chiudere con la vittoria. Un finale col botto che ci rimette in pace con il mondo. Quindi saluto tutti e in particolare la geniale Brittany, la carismatica Mercedes (per me la migliore da sempre), il fichissimo Blaine, la cattivissima Santana, l’ultra fashion Kurt, la trasformista Tina, a cui ero davvero affezionata.

image

Finali che ti fanno chiedere perché tutta la serie non sia a quel livello.

La settimana scorsa è finito anche The Mentalist. Con una season finale di tutto rispetto. Le ultime due puntate della stagione sono state sorprendenti…quando uno non si aspetta più nulla da Patrick Jane lui caccia l’asso nella manica…ma vedere certe puntate mi fa chiedere come mai per un’intera stagione moltissimi episodi siano stati spenti, sciapi addirittura, dei semplici filler per trascinare la serie. Ma a questo punto, caro Bruno Heller (ndr ideatore della serie), se non si riesce a mantenere una suspense degna di questo nome per venti puntate e rischiare che la storia perda mordente, non sarebbe meglio farla, non so, di 12 puntate invece di 24? Non perderemmo il filo del discorso, ovvero la caccia a Red John, e l’attenzione dello spettatore resterebbe sempre accesa. Oppure vada per i 24 episodi ma allora diamo più sviluppo alla storia, facciamo evolvere i personaggi, magari dando più spazio alla loro vita personale…nonostante si tratti un poliziesco, non sarebbe un crimine. La storia tra Cho e Summer, ad esempio, è stata a mio parere una bella trovata che ha permesso finalmente di vedere il poliziotto in un’altra veste diversa da quella del mastino. Ma poi la vicenda rimane marginale, con poche scene qui è là che non aggiungono niente, fino ad arrivare a una fine precipitosa che dispiace soprattutto per come è stata elaborata. Insomma, io adoro Patrick Jane, potrei anche guardarlo per ore mentre sorride, ma preferirei vedere qualcosa di più ed avere altri motivi, oltre a quello “ormonale” da adolescente, per vedere una serie…ah già che ci siamo, Bruno: quel I love You alla Lisbon facciamo che porti a qualcosa, please!!!!!

Surprise me. Cosa abbiamo scoperto di nuovo quest’anno.

Anche questo ultimo anno televisivo ha portato le sue novità. E io adoro le novitàimage

Le migliori scoperte sono state sicuramente New Girl e Once Upon a Time. Qualche tempo fa vi parlai di entrambe in termini entusiastici (cliccate sui nomi per i post). Quell’entusiasmo non se n’è mai andato.

New Girl è semplicemente fantastico: Jess e la sua combriccola di amici mi fanno sbellicare a ogni puntata. Cast perfetto e storyline semplice, diretta (quattro amici che vivono insieme, potrebbe dare l’idea di un dejavù) ma quanto mai genuina ed efficace. Zooey Deschanel conferma di essere, oltre che brava, completamente fuori di zucca, particolare che avevamo già notato in 500 Days of Summer. Ma se inizialmente è la sua presenza  a spingere la serie, ben presto gli altri personaggi paiono prendere il sopravvento. Su tutti Schmidt, un uomo un perché. Anzi niente perché altrimenti la discussione si farebbe imbarazzante…Tuttavia il mio personaggio preferito rimane Nick…adoro i musoni e spero tanto che lui e Jess finiscano insieme!!!

Di Once Upon a time posso dire di essere completamente innamorata. La storia è avvincente, ricca di quel mistero e di quella magia che fan lo spettatore contento e soddisfatto. Devo dire che al di là della bravura degli attori (Robert Carlyle nella parte di Tremotino è superbo e Jennifer Morrison finalmente è riuscita a scalfire l’antipatia che nutrivo per lei dai tempi di House) ciò che amo di più in questa serie è la fantastica rivisitazione delle fiabe che tutti conosciamo. Ogni storia appare diversa, meno sdolcinata, più attuale e veritiera se vogliamo  - Biancaneve è una vera guerriera e non una sciocca ragazza e Pinocchio è un ragazzo problematico, mentre la Regina cattiva è una donna che ha sofferto per amore – ma anche molto commoventi e, difficile a credersi quando ci sei cresciuta insieme, originali. E’ stato quasi come togliere la maschera a ciò che ricordavo delle fiabe da bambina, uno svelare cosa si nascondesse dietro a quelle fantasticherie di principi e fate…praticamente ho pianto a quasi tutti gli episodi. E ora che Emma ha rotto l’incantesimo, che Snow e Charming si sono ritrovati, Tremotino fa arrivare la magia nel nostro mondo…cosa succederà? Chi lo sa. Per il momento Once… merita assolutamente di essere considerata una delle serie più innovative (alcuni pensano sia il degno erede di Lost) e godibili di questa stagione televisiva.

image

Ma non di sole risate e magia vive la vostra Strawberry. Così dall’altro lato della medaglia, ecco vendetta e terrore. Anche di queste due serie vi ho parlato ampiamente nei mesi scorsi: Revenge e American Horror Story.

Tra le due di sicuro la mia preferita è Revenge: vendetta e intrighi allo stato puro!! Emily VanCamp mi ha decisamente conquistato con il suo personaggio, quello di Amanda Clarke., la giovane donna che vuole vendicarsi per la ingiusta fine del padre mettendosi contro la famiglia più ricco e influente degli Hamptons, ovvero i Grayson. Ma il personaggio che amo di più è senza dubbio Nolan Ross, che nel corso della serie è cresciuto e si è fatto valere…Alcune puntate sono un pò ripetitive, ma in generale la serie è davvero buona, interessante e affascinante. Mi manca l’ultimo episodio ma so già che mi lasceranno con il fiato sospeso…in ogni caso, approved!

The smile.

American Horror Story è tanto breve quanto intenso. Io sono una gran fifona ma questa serie è uno spettacolo a cui non posso mancare…dopo la casa infestata è il turno di un manicomio…la seconda stagione sarà in grado di mantenere i livelli della prima? Lo speriamo vivamente…

Infine per la serie “Meglio tardi che mai” ho recuperato le due stagioni di Downton Abbey. Purtroppo non sono mai riuscita a fare un post degno di questo telefilm, la serie che è riuscita a rendermi simpatici anche gli inglesi. Se non l’avete mai vista, fatelo. Ambientata nei primi decenni del Novecento, Downton Abbey ha il sapore delle cose perdute di cui proviamo inspiegabilmente nostalgia. Ma se credete che sia una serie sdolcinata, vi sbagliate di grosso. Si tratta di una storia dalle molteplici angolature, dalle parole sussurrate e dai  misteri nel cuore della notte, dagli intrighi intessuti sia dai padroni che dalla servitù, che così facendo si mostrano uomini al pari l’uno dell’altro. Il tutto, naturalmente realizzato con classe e tanto aplomb tipicamente inglese. Sullo sfondo la Storia, a rendere ogni cosa più affascinante.Con lo speciale di Natale mi hanno regalato il tanto atteso fidanzamento di Mary con Matthew. Ora non ci resta che seguire gli sviluppi nella terza stagione…non vedo l’ora!!!

image

 

E ora? recupero…

Dato che sono rimasta un pò orfana fino a settembre, approfitto di questo periodo per recuperare ciò che mi sono persa. Al momento sto guardando Don't Trust the B---- in Apartment 23. Che ve lo dico a fare…sono già addicted! E la prima serie ha solo sette episodi!!! ma ABC ha già dichiarato che ci sarà una seconda serie…e come non potrebbe essere? Una serie frizzante e completamente fuori di testa. Se amate le sit, questa vi manderà in brodo di giuggiole. A giorni preparo un post dedicato in cui vi racconterò tutto…ma fidatevi e iniziate a segnarvi il titolo…non ve ne pentirete…

Oltre ad Apartment 23 sto recuperando anche Game of Thrones e devo dire che, nonostante il fantasy non sia il mio genere, non è male. Sicuramente la parte che preferisco è quella degli intrighi che serpeggiano tra i Lord della terra da  Nord, a Grande Inverno, a Sud, all’Approdo del Re fino ad arrivare oltre il Mare Stretto. Ho già il mio personaggio preferito: Tyrion Lannister, l’Elfo. Il telefilm è tratto dalle Cronache del ghiaccio e del fuoco di George R. R. Martin (vai a capire per cosa stanno quelle R) e devo dire che mi sembra davvero ben fatto…dai confesso: mi sta prendendo più di quanto mi aspettassi…vediamo come va…

Infine vorrei recuperare anche White Collar e 2 Broke Girl e forse qualcos’altro, ma non lo so, vorrei disintossicarmi un attimo prima di settembre…ma tanto lo so che ci ricasco sempre…

 

Bene termina qui questo diario di una vera drogata di telefilm…che non conosce mezze misurequanto è lungo questo post! ma consolatevi, è stato fatto di proposito: in questi giorni sarò assente, almeno fino a lunedì prossimo, così potete tornare e leggerlo a episodi…

Io, quindi, vi saluto poiché sono in partenza…poi vi racconterò…ci vediamo lunedì…ciau!

(non è un anacronismo…è solo un altro dei motivi per guardare Apartment 23…vi ho avvisato!)

You May Also Like

40 commenti

  1. se la nostra vita è fatta anche di serie tv, bisogna parlarne ;-)
    leggendo questo post mi sembra di tenere sempre la tv spenta e invece non è così. il mio my sky lamenta sempre il disco pieno ed io che devo vedere quanto più è possibile per liberarlo.
    noto che le serie che vediamo sono molto diverse. ecco perché dico che sembra che ne guardi poca di tv. tu hai come priorità nella scelta delle tue serie tv l'amore, mentre sembra che io le scelga solo per guardare i bei ragazzi protagonisti ;-) eheheheh (è vero, anche)
    in comune ne abbiano solo 2

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh non so se dò priorità all'amore sinceramente...in realtà credo di essere abbastanza onnivora...certo 'occhio ai bei ragazzi lo butto anche io ma se poi la trama non tiene neanche dei pettorali possono trattenermi...:-)

      Elimina
  2. tu preferisci i medical drama. io li evito. devo essere sincera, esattamente come i dottori. però delle prime due ho seguito la prima stagione. poi ho lasciato
    a volte guardo the big bang theory. tu forse lo guardi in lingua originale, perché da me ha un altro titolo (italiano appunto)
    New girl ha conquistato anche me. lei è troppo simpatica, ma i suoi coinquilini sono una forza. simpaticissimi!!!
    Revenge mi piace, però a volte e ripetitivo e in alcune puntate non succede niente. forse anche troppo contorta la vendetta ;-)
    American Horror Story lo sai già che l'ho adorata. tra le serie migliori dell'anno e con tanta suspense e soprattutto tanta paura O_O ma tanta tanta tanta ^____^

    RispondiElimina
  3. ...a parte che mi hai rovinato gran parte delle serie tv che ho registrato su mysky e ancora non avevo visto, debbo dire che abbiamo gusti similissimi... ma dove hai visto l'ultima serie di How I met your mother? cavoli... e poi spero che nei mesi di inerzia estiva diano tutta l'ultima serie di Glee perché l'ho persa... ah vorrei anche vedere Hope, dovendo seguirne troppi me lo son lasciata sfuggire... mentre anche io adoro Grey's Anatomy... mmmmh pensavo anche di scoprire Revenge ma mi hanno detto che è già la seconda serie... ma tu le guardi mai in streming? se si mi dici come si fa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. revenge è solo la prima stagione quindi recuperabilissima...
      Hope è divertente anche se la seconda serie un pò meno...
      mi spiace non volevo spoilerare troppo ma mi sa che in alcuni casi sono troppo avanti...
      How I met your mother io lo adoro...e lo guardo in streaming...non è difficile da trovare, credimi!

      Elimina
  4. Del Dr. House ho seguito a fasi alterne le prime 3/4 serie, poi pian piano l'ho perso per strada: un po' perchè lo trasmettevano in serate in cui non c'ero, un po' perchè non mi attirava più come prima .. sta di fatto che una sera ho ribeccato un pezzo di puntata e mi sono chiesta cosa ci facesse lui in ospedale (da paziente) .. figurati!

    Idem per Grey's Anatomy: l'ho seguito un po' all'inizio ma i tira-molla di lei e Derek mi hanno stufato subito (sono strana, lo so .. ma certe storie melense non mi sono mai piaciute).

    Sono più per i telefilm polizieschi/drammatici o fantascientifici, che seguo con passione e che mi guardo veramente dall'inizio alla fine: Dexter, CSI, NCIS, Stargate (SG1 e Atlantis), Star Trek (di cui ho visto quasi ogni serie) ..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io sono appena tornata dalla sticcon, a convention annuale dei trekker...e non ho mai visto nemmeno una puntata di Star Trek pensa te...
      dexter io ormai lo amo...:-)

      Elimina
  5. Anche Ligabue nello show di Paolo Rossi stasera su Sky Uno... http://youtu.be/90MsdL1gbRc

    RispondiElimina
  6. downton abbey è stratosferico

    RispondiElimina
  7. Revenge lo adoro, fosse stato cancellato avrei potuto uccidere.. Once upon a time non mi ha dato la spinta per vederlo, non lo so, ho capito di che parla, ma non ci ho provato nemmeno... idem per New Girl :/ vedremo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dai provaci...sono riuscita a convincere molta gente...:-)

      Elimina
  8. Ciao Fragola! Leggo sempre il tuo blog ma non ho mai lasciato un commento, questa volta però non potevo esimermi... non guardo molti telefilm, ma quando ne seguo uno, lo seguo per bene! Grey's Anatomy l'ho guardato da subito e da subito l'ho adorato, quindi non posso che condividere il tuo commento. E ti dirò, io continuo a sperare che durante l'estate Shonda torni in sè e rimedi a quell'ultima puntata in qualche modo (qualsiasi modo), perchè quello non è un finale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto...speriamo bene! Grazie per aver commentato ma anche se non commenti mi fa sempre piacere tu mi segua! ;-)

      Elimina
  9. grande il finale di house!
    quelli di grey's anatomy e glee non li ho ancora visto, ma ultimamente mi sembrano due serie allo sbando.
    once upon a time tra le novità è quella che mi ha convinto di più, new girl è carino però mi aspetto di più e apartment 23 è decisamente esilarante! :)
    godibilissimo poi revenge, mentre downton abbey mi annoia troppo, non ce la faccio a vederlo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. davvero bello il finale, si si...:-)

      Elimina
  10. Di Glee devo ancora vedere l'ultima puntata, ma anch'io mi chiedo perché abbiano intenzione di farne un'altra. Se non altro perché cantano bene.
    Ho iniziato da poco Jane by Design, è mooooolto adolescenziale, però è carino, e come visione estiva direi che va bene, te lo consiglio!
    Ciao!!

    PS: Tyrion è un grande!! ^_^

    RispondiElimina
  11. ho letto tutto tranne la parte di the mentalist (devo ancora vedere il finale).. sono d'accordo su tante cose.. ma ormai le nostre opinioni sui telefilm stanno diventando molto simili =)

    RispondiElimina
  12. Post very long but very interesting! ;)
    Anche a me spiace x la fine di Dottor House..non l'ho mai seguito in modo costante, ma se girando canale vedo che c'è, allora so di non dover guardare altro (e sono anche riuscita a trasportare nel vortice la mia dolce metà).
    Mi sarebbe piaciuto vedere The Big Bang Theory, How I met Your Mother e The mentalist, ma la sera non sono praticamente mai a casa e guardare i telefilm diventa estremamente difficile (ç_ç)

    Ma ho letto che hai nominato "Game of Thrones"..e mi si sono illuminati gli occhi!!
    Essendo che seguo Martin da secoli ormai ( anche perchè x qualche anno ha deciso di andare in villeggiatura e dimenticarsi dei suoi lettori -.-" ), ho nel cuore questa saga e mi reputo una fan accanita! MA, ti assicuro che i libri sono mooolto mooolto più belli! Sì è vero, è un fantasy e quindi ha i classici caratteri del fantasy, elfi, nani, mostri vari e draghi (*.*), ma la cosa che ammiro di più è come l'autore ordisca a ogni nuovo capitolo nuovi personaggi e intrighi tra i vari protagonisti.
    Tyrion è un bel personaggio, e l'attore che lo interpreta è un mito! L'ho visto nel secondo film delle Cronache di Narnia, in Funeral Party e in Penelope ed è veramente bravissimo!

    Per ora forse è tutto, in questi giorni mi rileggerò con calma il post! ;)
    Facci sapere che combini questa settimana!
    Ciao!! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I libri chissà se riuscirò a leggerli mai...
      Tyrion 4 ever! ^^ e si gli intrighi sono davvero la parte migliore...:-D

      Elimina
  13. Sheldon coi bonghi...oddio cosa mi hai fatto ricordare!!!! **

    ora sono in trip con Lost! Sapevo che prima o poi sarebbe toccato a me...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima o poi tocca la Lost experience...che meraviglia...;-)

      Elimina
  14. Adoro i tuoi post sui telefilm :-)

    House era una di quelle serie di cui non perdevo mai una puntata, ma da un paio d'anni a questa parte ho smesso di guardarlo, mi sembrava diventato un po' ripetitivo, però il personaggio Gregory House è indubbiamente uno dei migliori visti negli ultimi anni. Mi sa che l'ultima serie me la guarderò.

    Vedo che il season finale di Grey's non è piaciuto nemmeno a te :-) Se penso alla levataccia fatta per vederlo... Che rabbia, ma non tanto per chi se ne va (il modo in cui se ne va, così sbrigativo, è allucinante), quanto per tutto il contesto. Cavolo sembrava Lost, ma forse Lost era più credibile.... non ci siamo.
    Once Upon a time bellissimo, io lo sto seguendo su Sky perciò mi mancano ancora diverse puntate ma mi piace da morire e Regina, quella iena, la cattiva meglio riuscita dei telefilm. Anche Revenge mi piace molto e più si fa contorto più mi intriga. Per quanto riguarda Glee hai perfettamente ragione, ha perso molto smalto. Ho continuato a guardarlo solo per i pezzi musicali, ne vale davvero la pena, ma sono curiosa di capire cosa si inventeranno gli autori per la quarta stagione.
    Te ne consiglio una, che per me è stata una rivelazione, The Killing. Serie splendida. Un giallo perfetto, ricco di tensione e sempre più complicata :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. consiglio segnato...appena la inizio ti dico! ^^

      Elimina
  15. Grazie! Almeno anch'io che non accendo mai la tv mi posso tenere aggiornata :-)

    RispondiElimina
  16. Sono d'accordo su Glee: era iniziata benissimo e poi è peggiorato sempre più, soprattutto nella terza serie (anche se gli ultimissimi episodi sono stati migliori dei precedenti). Amo alla follia Once Upon A Time e io sono d'accordo sul fatto che sia il vero erede di Lost! Mi piace molto Revenge e anche per me Nolan è il personaggio migliore! Downton Abbey è la perfezione! Mi hai ricordato che anch'io devo recuperare Game of thrones e American Horror Story...

    ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. recupera recupera e fammi sapere...:-)

      Elimina
  17. revenge mi piace un sacco!!!!
    how i met continua ad essere divertentissimo nonostante il tempo che passa...
    oonce upon a time è davvero originale!
    mi sa che per riempire qualche serata estiva in cui in tv non c'è nulla pescherò da questo post :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. be my guest...tanto lo sai che puoi fidarti!! ahahah! :-D

      Elimina
  18. Non ho letto tutto il post perché purtroppo cn alcune serie sono rimasta indietro per cui non volevo spoilerarmi, però posso dire che concordo con te riguardo a Glee, io sono ferma a metà stagione perché lo trovo non tanto noioso, quanto estremamente ripetitivo! Sono comunque curiosa di finire la stagione, soprattutto perché spero che in concomitanza delle varia sfide canore gli episodi possano diventare più emozionanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le ultime puntate in effetti sono migliori del resto della serie...ti consiglio di finirla in ogni caso...fammi sapere...:-)

      Elimina
    2. Ah, bene, mi fa paicere sapere che se non altro migliorerà! Lo guarderò senz'altro, anche al momento sono un po' presa da altre serie! Per esempio, ho finalmente iniziato anch'io a guardare Game of Thrones, e confesso che mi sono decisa prprio dopo aver letto i tuo commento! Io le sto leggendo "Le cronache del ghiaccio del fuoco", quindi conosco già tutta la storia, e forse proprio per questo ero un po' titubante sul telefilm, invece finora (ho visto solo il primo episodio) mi sembra fatto proprio bene! :)
      Ah, le due R dell'autore dovrebbero essere, se non ricordo male, Raymond Richard. :)

      Elimina
  19. Grey's Anatomy tutta la vita... lo adoro, è più forte di me!
    Ultimamente non ho seguito molto le serie tv, quindi le conosco di nome ma non come contenuti!
    Il dissacrante House è un classico, io però ho seguito solo la prima serie poi, ahimè, ho mollato!
    Carinissimo questo post!
    Buon week end. Laura.

    RispondiElimina
  20. A parte csi non ho più la pazienza di guardare le serie.

    Un abbraccione

    RispondiElimina
  21. che peccato che sia finito dottor house :( era tra i miei preferiti anche più di glee , c'era una volta e grey's anatony

    RispondiElimina
  22. strawberry tu che di telefilm te ne intendi, secondo te dovrei seguire un telefilm come "Una mamma per amica"?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. una mamma per amica è una delle basi my dear...;-)

      Elimina