12 commenti
  1. segnato per la mia prossima incursione in libreria! :-)

    RispondiElimina
  2. tu mi tenti, mi tenti, ma questo è davvaro fuori dai miei scaffali. Se ti dicessi quale romanzo mi sia piaciuto di più quest'anno mi daresti dell'antica. Ho riletto Cent'anni di solitudine. Per me rimane il numero uno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cent'anni di solitudine è uno dei miei romanzi preferiti di sempre!
      E poi antica tu? ma se io leggo ancora romanzi dell'800! ;-)

      Elimina
  3. Che dire? Riesci sempre a convincermi! Di questo libro ho sentito parlare benissimo e, sfide permettendo, vorrei leggerlo l'anno prossimo.

    RispondiElimina
  4. l'avevo adocchiato, ma non ne se fece nulla.. adesso me loprendo invece.. ciao

    RispondiElimina
  5. Nord e sud è un capolavoro!!! Ingiustamente snobbato in Italia e fa piacere sapere che la Jo March si sia impegnata tanto per tradurlo e farlo conoscere ai lettori italiani! North and south è il primo libro che ho letto in inglese... quindi per me ha un valore particolare, sono davvero affezionata a questo romanzo! E della miniserie BBC tratta dal libro, ne vogliamo parlare?! *_*

    ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la serie non l'ho vista ma me ne hanno palrato bene...riuscirò a vederla prima o poi?:-)

      Elimina
    2. Devi assolutamente recuperarla: è stupenda! <3

      Elimina
  6. Un tema impegnativo ma interessante..è un peccato che certi bei libri da noi non arrivino solo perchè non rispondono ai gusti del momento del pubblico..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma non è poi neanche tanto impegnativo, stiamo comunque parlando di un romanzo vittoriano... non è Dickens né Zola per dire, ma resta comunque affascinante perché una visione sul tema di una donna...

      Elimina
  7. Hai ragione è tempo di bilanci anche di letture. Io purtroppo ho avuto più delusioni che successi... vedrò di rifarmi.

    Un abbraccio cara

    RispondiElimina