16 commenti
  1. "Il tempo per leggere, come il tempo per amare, dilata il tempo per vivere."
    (Daniel Pennac)

    Bacio

    RispondiElimina
  2. Vediamo come va a finire :D ho vissuto come se fossi lì il momento in cui erano tutte preoccupate che si potesse scoprire l'identità dei personaggi del libro. Credo sia un pezzo scritto davvero bene!

    Comunque mi spiace che dovrai fare uno sforzo per ricordarti del mio blog, ma per adesso mi sentivo così anche se non escludo un giorno di diventare di nuovo pubblica. Tu probabilmente penserai che se decidi di impegnarti in un blog conosci i rischi a cui vai incontro e sai che è inutile se lo privatizzi. Ma penso di essere arrivata ad un punto in cui mi sento pienamente soddisfatta delle persone che mi seguono e che per ora ho bisogno di una pausa. Il mio blog ruota intorno a quello che vedo e faccio, è davvero molto privato di per sè, il tuo invece è già qualcosa di più adatto ad essere letto da tutti :) Comunque ti ringrazio se presterai un pò più di attenzione ai miei post. Mi fa sempre grande piacere ricevere un tuo commento :)

    Sono d'accordissimo con te, meglio un film di un Woody al minimo delle sue possibilità che un filmetto qualsiasi! Io lo adoro e anche quando fa qualcosa di non eccezionale come Midnight in Paris (si l'ho visto e me ne sono innamorata) comunque lo apprezzo Ci sono sempre 2-3 spunti interessanti!

    Buona giornata :)

    RispondiElimina
  3. finito! non ce la facevo più! dovevo sapere cosa succedeva. mi veniva da piangere per la parte finale. Abee... e Mae Mobley... oddio ancora se ci penso mi intristisco. Sono stra felice per Minny e la sua situazione. Mentre mi dispiace che a quella str... di Hilly non accade qualcosa di peggio che la porcata della torta! E' stato davvero un bel libro...

    RispondiElimina
  4. Sono in ritardo ma per il 18 (giorno del mio compleanno tra l'altro) terminerò il libro...
    Promesso

    RispondiElimina
  5. sono arrivata un pò tardi, ma questa iniziativa di Fragolina è brillante :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ne organizzeremo sicuramente un'altra! :-)

      Elimina
  6. Finito (in realtà, lo ammetto, ho barato e l'ho finito la settimana scorsa... non ho resistito!)!!
    Bellissimo davvero. La scena finale di Aibee e Mae Mobley mi ha fatto piangere tantissimo, e mi ha commossa anche l'appendice, il parallelo "reale" del capitolo conclusivo di Skeeter su Constantine. Incredibile davvero che queste cose succedessero solo 50 anni fa...
    Adesso non vedo l'ora di vedere in che modo è stato trasposto cinematograficamente. Era candidato all'oscar, quindi sono fiduciosa!

    RispondiElimina
  7. Ho terminato anche io. Mi è piaciuto, molto, e ho apprezato il senso di libertà che si sprigiona nelle ultime pagine. Minny si libera id una matrimonio infelice e violento, Skeeter abbraccia il suo futuro e Aibileen ha finalmente una sorta di risarcimento, o perlomeno giustizia e un sollievo nel cuore, nonostante la perdita di una lavoro che ormai nella sua vita del tutto cambiata non aveva più lo stesso significato. Hilly, come dice Aibee, è la vera prigioniera e perdente. Il suo è un atteggiamento destinato a perdere. The Help è una delle rappresentazioni più toccanti del periodo storico difficile in cui è ambientata ed è bello poter dire di comprenderlo di più.
    Interessanti anche le pagine finali della scrittrice che ci aiutano a entrare nel suo mondo e a dare un piccola parte di veridicità alla vicenda. Davvero una bella lettura. E bello leggerlo con voi.
    Settimana prossima organizziamo la visione del film? :-)

    RispondiElimina
  8. Se devo essere sincera, e mi sembra giusto esserlo, l'ho finito di leggere la settimana scorsa. Cioè...era troppo bello! Non so come ho fatto a resistere tutto questo tempo nonostante avessi voglia dalla prima settimana di arrivare alla fine. Mi sono trattenuta per rispetto della lettura di gruppo, ma ho sofferto, giuro! :) Ti ricordi le mie impressioni su "Sulla strada"? Ecco, qui è stato proprio tutto il contrario.

    Bello, bello, bello.
    Che donne in questo romanzo! Non so chi mi è piaciuta di più. Aibileen così dolcemente forte, così senza più niente da perdere da rischiare tutto quello che ha, Minny che è simpaticissima, una forza della natura e poi lei, Skeeter. Skeeter, moderna e coraggiosa, con progetti diversi da quelli delle sue ex amiche, con una testa funzionante, con un naso pronto a captare i segni di quel cambiamento che avrebbe cambiato le vite di tutti i neri.
    The Help mi ha emozionato, mi ha fatto sgranare gli occhi, mi ha fatto pensare. Mi ha fatto conoscere un pezzo di storia studiato sui libri, attraverso gli occhi di quelle tre fantastiche narratrici. Adoro i libri che, insieme alle vite semplici delle persone, raccontano anche la Storia con la S maiuscola.

    Il film l'ho già visto, ma sono super prontissima per rivederlo insieme, ora che ho anche letto il libro. :)

    RispondiElimina
  9. Finito! :D
    Mi spiace di non essere stata costante con i commenti, ma ultimamente ho un pò di impegni che mi prendono tutta la giornata.

    Anyway..
    Innanzitutto, cosa non mi è piaciuto: per prima cosa l'episodio del pazzo nel giardino di Miss Celia, la quale salva Minny, secondo me si poteva trova un altro espediente per far capire l'affetto che una prova per l'altra. Inoltre, non mi è sembrata veritiera la guarigione improvvisa della madre di Skeeter, insomma, forse era meglio lasciare la cosa in sospeso.
    Infine, mi è spiaciuto un sacco per Stuart, che si è rivelato un pò mollaccione, mentre mi sarebbe piaciuto che prendesse il coraggio a due mani e sposasse Skeeter.

    A parte questo però, non ho potuto fare a meno di innamorarmi delle protagoniste, così diverse, ma anche così uguali tra loro: ognuna risulta intrappolata all'interno della sua vita, e ognuna cerca un modo per evadere e sentirsi finalmente libera.

    Il finale lascia molte strade aperte, ma trovo sia estremamente positivo! :)
    Ora non vedo l'ora di vedere il film, ma sono proprio contenta di aver affrontato il libro fino in fondo, perchè è un libro che merita davvero. :)

    RispondiElimina
  10. Eccomi qui, in ritardo, come al solito.
    Bel libro, importante. Buona la caratterizzazione delle protagoniste, alcuni episodi assurdi come l'improvvisa guarigione della mamma di Skeeter.
    Nel complesso una lettura scorrevole, interessante, coinvolgente.
    Ora aspetto di veder il film.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si in effetti la guarigione della madre è un pò troppo miracolosa...

      Elimina
  11. Terminato ieri. All'inizio sono rimasta un po' delusa, mi è sembrata un po' asciutta come fine. Poi però ho pensato, ma cosa ti credevi, che tutto sarebbe cambiato?? Credo troppo nelle favole e negli happy ending, eheheh!! Comunque devo dire che mi è piaciuto, è un libro coinvolgente e che offre molti spunti di riflessione, non vedo l'ora di guardare il film!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si il finale è molto aperto, ma se pensi che forme di razzismo, anche violente, sono ancora presenti nella società, avere un happy ending sarebbe stato una forzatura...

      Elimina
  12. E lo so arrivo in ritardo ma l'ho finito settimana scorsa...
    Anche io come fatina speravo nel lieto fine, mi aspettavo una cosa alla "e vissero tutti felici e contenti" tranne Miss Hilly ( è ovvio).. Comunque molto bello, a quando il prossimo?

    RispondiElimina