Top Ten Tuesday: Top Ten Books I HAD To Buy...But Are Still Sitting On My Shelf Unread

by - 01:45

 

Salve a tutti!

E meno male che dovevo essere più presente. Ah ah ah! Che dirvi gente, è stata una settimana davvero piena e intensa.

Questa top però non potevo perdermela. Questa volta, infatti, si parla di una “mania” che mi sta particolarmente a cuore. Lo shopping libresco compulsivo. Ovvero quella smania di comprare libri anche se non sai ancora quando riuscirai a leggerli, mentre loro si accumulano in un angolo, trepidanti e ansiosi che tu li prenda in mano e li legga. Tu lo sai, loro lo sanno, e mentre cerchi di dar fondo alle riserve ti prometti di smettere di comprare altri libri prima di aver finito quelli che hai. Ma al prossimo giro in libreria sai già che dovrai cedere… Insomma la Top Ten Tuesday di oggi è:

I 10 libri che DOVEVO comprare…
ma sono ancora sul mio scaffale non letti

1. La versione di Barney di M. Richler. Comprato sull’onda dell’euforia di alcuni vicini su aNobii, probabilmente altrettanto influenzati dal film che di lì a poco sarebbe uscito. Un paio di anni fa lo hanno letto tutti. Io decisi quindi di comprarlo con la prospettiva di leggerlo immediatamente. Non vedevo l’ora. E’ ancora lì che mi aspetta.

2. Viaggio in Portogallo di J. Saramago. Comprato in occasione del mio primo Salone del libro. In quel periodo ero in fissa con Saramago. Ero in fissa anche con il Portogallo e dicevo che avrei passato le vacanze estive girandomi il Paese lusitano. Sono ancora in attesa di quella lettura e di quella vacanza.

3. La trama del matrimonio di J. Eugenides. Avevo amato Middlesex come pochi altri libri al mondo. Quando ho saputo che Eugenides usciva con un nuovo romanzo in cui, tra le altre cose, si parlava anche di Roland Barthes, non ci stavo più nella pelle. Dovevo avere quel libro. Peccato che poi a ogni mio proposito “Questa settimana lo leggo!” diventato poi “Questo mese lo leggo!” sia passato quasi un anno.

4. Il mio nome è rosso di O. Pamuk. Lo vedo a casa di un mio amico che i aveva invitato a pranzo. “Lo stai leggendo? Com’è” gli chiedo. “Bello. Merita”, mi risponde. Caso volle che una settimana dopo questo scambio di battute lo vedo in bagno a casa mia. Lo stava leggendo la mia coinquilina finta radical chic che odiavo. Ovvio che, partita la competizione tra noi due a chi leggeva le cose più “alte”, dovevo averlo anche io. Dopo due settimane in libreria ci sono gli Einaudi Et al 25% di sconto. Comprato. Poi è arrivata la sessione estiva di esami. Poi l’estate. Poi la coinquilina ha cambiato casa. Pamuk ora ha visto 3 case diverse, avuto vari coinquilini, ma non ho ancora avuto la possibilità di sfogliarlo.

5 e 6. La famiglia Winshaw e Circolo chiuso di J. Coe. Ah quando dopo aver letto La banda dei brocchi ho pensato che Coe fosse un genio! E sapendo che con gli altri due libri l’autore aveva formato una sorta di trilogia, mi decido a comprarli. E Circolo chiuso volevo iniziarlo proprio quella sera! Già già…

7. I Miserabili di V. Hugo. Comprati a settembre scorso, sapendo presto sarebbe uscito il film. Alla fine il film, nelle sale a gennaio, l’ho visto. Il libro è un mattoncino impolverato. Sigh!

8. La signora dei funerali di M. Wickam (Sophie Kinsella). Era estate. Volevo qualcosa di leggero da poter leggere negli afosi spostamenti estivi in treno senza accaldare troppo i neuroni ormai fusi. Decido di comprare questo romanzo, il primo pubblicato in Italia dalla scrittrice con il suo nome originale. Messo in valigia. Letto? Nahhhh! Si spera nella prossima estate.

9. Le luci nelle case degli altri di C. Gamberale. Me ne avevano parlato così bene che non sono ancora riuscita a iniziarlo.

10. Le osservazioni di J. Harris. In wishlist per due anni, due mesi fa lo compro. Il libro è rimasto buonino nel suo angolino e a breve, grazie al prossimo GdL che partirà su questo blog il 1 Aprile, avrà la soddisfazione di essere letto.

topten1

Vi lascio con una massima che mi rincuora ogni volta che esco da una libreria carica, poiché in essa trovo una giustificazione, seppur lieve. La leggevo sempre nella Feltrinelli di Piazza di Porta Ravegnana (sotto le due torri) a Bologna:

Comprare più libri di quanti se ne possano leggere significa avvicinarsi un po' all'infinito

 

Buona lettura a tutti.

You May Also Like

35 commenti

  1. tutto questo mi conforta e mi rincuora, compresa la massima. pilone sul comodino daaaaa... sei mesi? il bello che ce li ho a portata di mano (comprati ovviamente tutti nello stesso giorno, e me ne vado a cercare altri nello scaffale di là... mah! buona lettura anche a te! ;)

    RispondiElimina
  2. Ciao fragolina! Oggi ti scrivo ancora!
    Guarda non hai un'idea di quanti libri ho comprato io e sono ancora lì in attesa di essere letti..poveri piccoli, mi fanno una tenerezza!!
    La signora dei funerali non puoi non averlo letto!! E' un libro bellissimo che mi sono divorata in pochissimi giorni! (che per il mio modo di leggere lento vuol dire tanto!)
    Faccio anche io un piccolo elenchino di libri mai letti, comprati nel Natale 2011...vergognoso!

    - Il cofanetto di I love shopping di Sophie Kinsella, che mi ha regalato il mio fidanzato nel Natale 2011 perchè dopo aver letto i love shopping ne ero totalmente innamorata!!
    - Promessi vampiri di Beth Fantaskey sempre regalato da lui.
    - Passion di Lauren Kate comprato dopo aver letto Fallen, ma annoiata da Torment non ho ancora iniziato a leggerlo!
    - Wings di Aprilynne Pike ho sentito dei ragazzini in libreria parlarne così bene che mi ero decisa di leggerlo perchè sembrava troppo bello... è ancora li!
    - Il profeta – Il giardino del profeta di Kahlil Gibran comprato in un periodo in cui ero totalmente innamorata di Kahlil Gibran e mi ero promessa che avrei letto ogni suo libro, che sarei diventata più buona e cavolate varie...è ancora li... ho fatto solo un segnalibro citando l'Amore nel suo libro.
    - Favola di Eros e Psiche di Apuleio. Presa da un momento in cui volevo acculturarmi, ho preso il minilibricino pagandolo 5 euro..è ancora li anche quello.
    - Red di Kerstin Gier. Arrivata a pag. 185 poi era estate faceva caldo e l'ho lasciato li!
    - Il sentiero nascosto delle arance di Ersi Sotiropoulus. Innamorata della Grecia e delle arance l'ho comprato. Mai letto.
    - Switched di Amanda Hocking. Periodo in cui adoravo il fantasy, ancora li fermo.
    Infine ho iniziato a leggere Lo Hobbit di Tolkien ad ottobre, regalato dal mio ammmmore sono a poco più di metà ma la sera sono tanto distrutta da non riuscire a leggere..

    Diciamo che è la mia top ten questa! Chi è messa meglio????
    Mi sento pessima!! hahahaha
    Pensa che avevo anche preparato una tabella con tutte le letture che avrei dovuto fare mese per mese..e invece!
    Ahhh una mia amica mi ha regalato "Come Proust può cambiarvi la vita". Noiosetto... lette due pagine!!

    RispondiElimina
  3. Il tempo per leggerli lo troverai sicuramente :) ho avuto anch'io una coinquilina finta radical-chic, sono una brutta specie!! :D

    RispondiElimina
  4. la signora dei funerali è molto carino: sarebbe ottimo per i tuoi viaggi in treno!

    a proposito delle osservazioni... hai già pensato in quante settimane dividerlo? così so se comprarlo o cercarlo in biblioteca :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sto valutando proprio ora.. entro domani preparo un post con il calendario di lettura! ^^

      Elimina
  5. La Feltrinelli tira acqua al suo mulino ;-)
    Molto bello il nuovo template!

    RispondiElimina
  6. La Feltrinelli tira acqua al suo mulino ;-)
    Molto bello il nuovo template!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dicono sia di Osho la frase... mah... ;-)

      Elimina
  7. Ciao!!
    La versione di Barney è meraviglioso! Leggilo, leggilo! :DD Le prime cento pagine sono difficili.. Ma poi Barney ti conquisterà, lo so!
    La famiglia Winshaw secondo me è il capolavoro assoluto di Coe.. Ma non pensavo fosse legato a "La banda dei brocchi" e "Circolo chiuso"! Io l'ho letto autonomamente.. E' stato il secondo Coe *_*

    Ps: Che bella la grafica!! :))

    RispondiElimina
  8. Se dovessi contare i libri che ho comprato e sono ancora in attesa di essere letti, finirei tra un bel po' :)

    RispondiElimina
  9. Bellissima la frase che hai postato!!! Meladevo ricordare anch'io quando guardo sconsolata alla libreria stracolma di non letti! :)

    Di questa tua Top Ten io condivido "I Miserabili", che sono ancora lì che mi aspettato, addirittra da prima che scisse il film!

    RispondiElimina
  10. Di quelli in lista ho letto solo la signora dei funerali (mi dò alle letture impegnate xD) e onestamente non è questo granché, si nota come lo stile della Kinsella sia ancora acerbo e non sono riuscita a capire la protagonista neanche un po' u,u

    RispondiElimina
  11. Era da tanto tempo che non entravo qui nel tuo spazio. E' sempre una bella sorpresa leggerti!
    Ora mi "spulcio" bene la tua lista e vedo se mi compro qualche libro!
    Buona serata. Laura.

    RispondiElimina
  12. :) Anche io ho sul comodino La versione di Barney ma mi è stata prestata da un mio carissimo amico.
    Ancora non l'ho iniziato ma spero di poterlo fare presto.
    COmunque non posso non condividere l'ultima citazione, quanti libri ho sul comodino non te lo neanche dire, però mi da un senso di pienezza.
    E' come se la solitudine a quel punto non mi potesse più colpire....
    Condivido questi pensieri perchè so che puoi capirmi :)
    Baciii

    RispondiElimina
  13. Ciao,
    tu sei come me...anch'io compro una marea di libri perchè sono letteralmente affamata, ma poi non ho il tempo per leggerli tutti cosi li guardo amareggiata.
    Ora però mi hai fatto venire voglia di aggiungere altri titoli alla mia lista.
    Un abbraccio e buona serata

    RispondiElimina
  14. Ciao Sabi!
    Ti ho scritto la mail!!! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  15. Risposte
    1. se hai letto quello che ti ho scritto nel post precendente, non abbiamo niet'altro da aggiungere... buona giornata...

      Elimina
  16. io non amo comprare troppi lbri alla volta al massimo due o tre,se no finirei per perdermi e non leggerli.sono una sciagura perchè leggo poco e solo quello che mi interessa.. :( bacione

    RispondiElimina
  17. Passa da me, c'è un premio per te!

    RispondiElimina
  18. ahahahah :) io per ora devo finire Anne Frank il diario.. ma è un periodo in cui ho voglia di positività e non ce la faccio proprio.. poi ne ho 4 da finire per l'università.. ho il mio da fare ;) http://blogpercomunicare.blogspot.it/

    RispondiElimina
  19. non perderti assolutamente il Portogallo... è un sogno

    RispondiElimina
  20. Io dovrei fare la lista dei "libri che ho comprato e che non ho ancora letto perché sono in una situazione di stallo".. :D

    RispondiElimina
  21. "I Miserabili"! *______* E' il mio libro preferito. Buona lettura :)

    "La signora dei funerali" è molto carino, l'ho letto qualche anno fa.

    RispondiElimina
  22. Tesorino sono tornata, alla fine non sono riuscita a stare lontana dal blog per molto tempo!
    Io non sapevo più cosa leggere così per la terza volta ho ripreso in mano il cavaliere d'inverno.
    Ora leggo le trame dei libri che non hai ancora letto e magari vado a comprarne qualcuno.
    Un bacio.
    Miky
    Il mio Blog
    Miky su FB

    RispondiElimina
  23. si rimane sempre indietro con le letture... e per fortuna che è così.
    bello il nuovo template :-)

    RispondiElimina
  24. non ho avuto ancora occasione di leggerlo ma mi hanno detto che i miserabili è un libro bellissimo :) quindi anch'io te lo consiglio <3

    RispondiElimina
  25. ecco, allora non sono solo io che devo leggere ancora alcuni libri acquistati!!!:)

    RispondiElimina
  26. Le luci delle case degli altri della Gamberale è nella mia lista dei libri desiderati da un bel po' :) troppe cose da fare e troppo poco tempo per farle tutte! Un bacio

    RispondiElimina
  27. ciao Fragola
    anche io non ti dico quanto compro e non leggo ... mi sforzo di leggere, ma non smaltisco perché compro ancora... e con gli ebook dimentico anche di avere già....
    O_O


    Buona Pasqua

    RispondiElimina
  28. ciao
    “Comprare più libri di quanti se ne possano leggere significa avvicinarsi un po' all'infinito”

    io allora sono vicinissima, in casa ho libri e libri che devo leggere.

    RispondiElimina
  29. Anch'io vorrei leggere "I meserabili"...
    Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  30. "I miserabili"..anch'io l'ho finalmente comprato in versione Mammut..chissà se lo leggerò o finirà impolverato da qualche parte (intanto mi godo il film uscito poco fa). ;)
    Buona Pasqua Fragola! ^^

    RispondiElimina
  31. Ho letto quest'estate "la Trama del matrimonio" e mi ha delusa. I primi capitoli sono avvincenti ma a poco a poco l'interesse scema e non vedi l'ora che arrivi l'ultima pagina..

    RispondiElimina