Recommendation Monday - Consiglia un libro “autunnale”

by - 19:30

Buon lunedì!

Come è andato il weekend? Spero bene, il mio non è andato malaccio, ho anche finito un libro geniale di cui vi parlerò presto.

Quest’oggi, però, è tempo di un nuovo Recommendation Monday.

[Ricordo che chiunque può partecipare alla rubrica e che trovate i temi nella barra qui in alto, alla voce “Recommendation Monday”.]

bannerrecommendationmonday2

CONSIGLIA UN LIBRO AUTUNNALE

Con questo tema siete liberi di esprimervi come volete. Io personalmente al tema ci ho pensato con un libro in mente. Un libro che è malinconico come certe giornate ottobrine, meravigliosamente triste come certe piogge novembrine e che racconta l’autunno di una donna bloccata tra passato e presente. Un racconto di struggente bellezza firmato Irene Némirovsky. Il libro di questo lunedì è Come le mosche d’autunno.

Come le mosche d’autunno (Les mouches d’automne) | Irene Némirovsky| trad. G. Cillario| 1931 | Adelphi | 99 p. | ISBN 9788845922077

 

È lei, Tat'jana Ivanovna, la vecchia nutrice, a preparare i bagagli di Jurij e di Kirill, i ragazzi che partono per la guerra; ed è lei a tracciare il segno della croce sopra la slitta che li porterà via nella notte gelata. Sarà ancora lei a rimanere di guardia alla grande tenuta dei Karin allorché la famiglia dovrà, come tanti, rifugiarsi a Odessa e ad accogliere Jurij quando tornerà, sfinito, braccato. Né si perderà d'animo, la vecchia nutrice, quando dovrà camminare tre mesi per raggiungere i padroni e consegnare loro i diamanti che ha cucito a uno a uno nell'orlo della gonna. Grazie a quelli potranno pagarsi il viaggio fino a Marsiglia, e proseguire poi per Parigi. Nel piccolo appartamento buio che hanno preso in affitto Tat'jana vede i Karin girare in tondo, dalla mattina alla sera, come fanno le mosche in autunno. Lei, che è stata testimone del loro splendore, che li ha visti crescere, che li ha curati e amati per due generazioni con fedeltà inesausta, li vedrà adesso vendere le posate, i pizzi, perfino le icone che hanno portato con sé. Sembra che nessuno di loro voglia ricordare ciò che è stato; solo lei, Tat'jana Ivanovna, ricorda: così una notte, quella della vigilia di Natale, mentre tutti sono fuori a festeggiare, si avvia da sola, avvolta nel suo scialle, verso la Senna.

E il vostro libro autunnale qual è?

Buone letture e buona settimana a tutti!

You May Also Like

9 commenti

  1. Buongiorno Fragola,
    week end impegnativo e purtroppo un pò infelice.
    Il mio libro d'autunno? non ne ho idea, mi ostino a leggere quelli da ombrellone ;)

    RispondiElimina
  2. Io sto ancora finendo di leggere quelli comprati in estate, ora sono "impegnata" nella lettura di "Uno Splendido Disastro" di Jamie McGuire...Però, se dovessi pensare a un libro autunnale mi viene in mentre "Cronache di Poveri Amanti" di Vasco Pratolini! :) un bacio

    RispondiElimina
  3. Buon martedì!
    ... è martedì, vero? ò_ò
    Io della Nemirovsky non ho ancora letto nulla... sigh.
    Però consiglio un sacco Middlemarch di George Eliot, lo sto finendo adesso e mi piace un sacco *__*

    RispondiElimina
  4. Ciaoooo,
    io nella stagione autunnale leggo spesso le biografia, perchè l'estate preferisco i libri divertenti, semplici e poco impegnativi, mentre l'inverno leggo ciò che ho scritto nella lista durante l'anno.
    buona serata ;)

    RispondiElimina
  5. Non so se sia effettivamente da autunno, ma Il lupo della steppa di Hesse mi ricorda molto questa stagione.
    P.S. Se passi ho premio per te... ;-)

    RispondiElimina
  6. Non sono in vena di letture autunnali, il lavoro mi fagocita!

    Buona giornata!

    RispondiElimina
  7. Il libro che mi ricorda l'autunno è Quando cadrà la pioggia tornerò, di T. Ichikawa.
    "Takumi e Yuji, un giovane padre e il suo bambino, sono rimasti soli: la dolce Mio, moglie e madre, è morta a soli ventotto anni per una malattia tanto fulminea quanto inspiegabile. Ma prima di andarsene per sempre Mio ha fatto una promessa: Quando cadrà la pioggia tornerò. E inspiegabilmente, ad appena un anno dalla sua morte, con l'arrivo della stagione delle piogge, una creatura identica a lei, con il suo viso e i suoi occhi, ricompare al loro fianco. Un fantasma, pensa sbalordito Takumi. Ma questa nuova Mio è fatta di carne e sangue, anche se non ha memoria di nulla; così Takumi, pazzo di gioia per quell'assurda, insperata seconda possibilità, decide di raccontarle tutta la loro storia: come si sono incontrati, come è nato il loro amore, come hanno finito per sposarsi... e mentre Takumi racconta, rinnova l'incanto dell'incontro, il magico gemellaggio di due anime, la tragedia della separazione. E il miracolo della ricomparsa di Mio, la sua profezia, il mistero un mistero che Mio scioglierà in un finale capace di piegare il nostro cuore e demolire le nostre certezze."

    Buona giornata :)

    RispondiElimina
  8. Un libro che mi intriga tantissimo è: ACCADDE IN AUTUNNO di Lisa Kleypas. Non l'ho ancora letto ma da come ne parlano e dalle varie recensioni lette sul web, sembra molto interessante. Poi della scrittrice dicono sia un vero talento di questi tempi... vi confermerò appena lo leggerò. Per ora è nella mia Wish List. :-) Ciao Fragolina!

    RispondiElimina
  9. non me ne viene in mente nessuno

    RispondiElimina