Pretty Woman compie 25 anni: 10 motivi per rivederlo ancora

by - 01:13

pretty woman locandina

Il 23 marzo 1990 usciva nelle sale americane Pretty Woman, probabilmente la commedia romantica più famosa al mondo, trampolino di lancio della carriera di Julia Roberts, rinnovatore della favola in chiave moderna e del vissero per sempre felici e contenti per eccellenza. Io all’epoca avevo cinque anni e credevo che l’apice della felicità fosse avere la combo casa + camper di Barbie e magari anche la carrozza con i cavalli, che con quella ti assicuravi il titolo di bambina più fortunata della classe degli scoiattoli di cui facevo parte. Eppure, quando il film passò finalmente in tv – e a quel punto ero già un po’ più grandicella ma neanche tanto e con le Barbie ci giocavo ancora – fu difficile persino per una bambina come me rimanere indifferente a un film del genere. I primi anni ‘90 per me hanno come colonna sonora la voce di Roy Orbison che canta “Pretty Woman, walkin’ down the street…” e un immaginario fatto di spalline giganti e i capelli rossi e ricci della bella Julia Roberts. In occasione dell’importante anniversario, l’intero cast si è riunito in tv per festeggiare insieme e lasciarsi andare ai ricordi, riaccendendo l’interesse per un film che è un classico intramontabile, una storia d’amore che fa sognare a occhi aperti e che ancora oggi, a distanza di 25 anni e nonostante ci faccia sentire tutte un po’ più vecchiotte, mantiene intatto il suo fascino. Ecco allora i 10 motivi per cui rivedere Pretty Woman ancora una volta (il 27 marzo andrà in onda su Rai Uno).


pretty woman 25 years
1. Julia Robert è strepitosa
Ci sarà un motivo valido per cui il ruolo di Vivian è uno dei più famosi e amati dell’attrice. In Pretty Woman Julia è bellissima e il suo personaggio è energico, grintoso, ma anche ironico, divertente e dall’animo romantico. Semplicemente fantastica.
2. La parrucca bionda
Tutti conosciamo Julia per la sua fulva chioma, ma nella parte iniziale del film la Roberts sfoggia una parrucca bionda a caschetto entrata a pieno titolo tra gli elementi più iconici della filmografia anni ‘90 e non solo. Persino sua nipote Emma, anni dopo, non ha resistito al gusto di vestirsi come la zia Julia per la festa di Halloween!
pretty-woman-blonde
3. La scena nella vasca da bagno
Vivian è immersa nella vasca da bagno piena di schiuma e bolle mentre a occhi chiusi ascolta musica dal suo walkman. Altra scena indimenticabile. Pare che la Roberts fosse così presa dalla parte che solo alla fine della scena, quando riemerge dal mare di schiuma, si accorse che Gere e l’intera troupe le avevano preparato uno scherzo ed erano andati via, lasciandola con la sola telecamera accesa.
Ah, si. C’è anche l’altra scena nella vasca. Altrettanto memorabile.
4. Non c’è favola senza cavaliere
Non sono mai stata particolarmente sensibile allo charme di Richard Gere, ma bisogna ammettere che un gentiluomo come Edward ha il suo bel perché ed è difficile resistergli. Di sicuro io non resisterei se riuscissi a incontrarne almeno uno anche nella realtà!
5. Lo shopping sfrenato di Vivian
La scena madre di tutte le sessioni di shopping viste sugli schermi negli ultimi 25 anni. Vivian passa da una boutique all’altra provando abiti, scarpe, lingerie, borse e cappelli, mentre le shopper aumentano e lei si permette persino di prendersi una rivincita con la commessa antipatica che non aveva voluto aiutarla il giorno prima perché troppo snob.
6. La scena della collana
Sembra che si sia trattata di un’improvvisazione da parte di Richard Gere. Quel giorno Julia Roberts non si sentiva bene e l’attore, nel tentativo di tirarla su di morale, finse di morderle un dito chiudendo la scatola di scatto. Julia scoppiò a ridere e la scena piacque tanto che il regista decise di tenerla nel film. Il risultato è adorabile.
Ah, la collana aveva un valore di 250.000 dollari ed è uno dei gioielli più costosi della storia del cinema.
7. Il volo dell’escargot
(Picture: Buena Vista/Giphy)
8. “Quella granculo di Cenerentola”
La frase definitiva quando si parla di storie finite bene.
9. La colonna sonora
Abbiamo già parlato di Roy Orbison e della sua Oh Pretty Woman, ma perché non accennare anche alla bellissima It Must Have Been Love dei Roxette?
10. La scena finale
Edward, nel ruolo di “principe senza macchia e senza paura” si inerpica sulle scale antincendio per “salvare” l’amata Vivian e darle il bacio tanto agognato. Ma se nelle fiabe di un tempo qui ci sarebbe stato il “… e vissero felici e contenti”, in Pretty Woman è Vivian ad avere l’ultima parola, quando risponde alla domanda su cosa succederà adesso dicendo: “Che lei salva lui”. Perché l’amore è anche mutuo soccorso.


Non mi resta che dire “Happy Birthday, Pretty Woman!” e augurarvi una buona visione.

You May Also Like

11 commenti

  1. Anch'io voglio la favola... e shopping, tanto shopping! ^_^

    RispondiElimina
  2. beh io al posto numero 1 metterei Richard... che io al suo fascino sono geneticamente sensibile da generazioni ormai!!

    "voglio la favola" è la mia citazione preferita :)

    RispondiElimina
  3. A parte che ora condivido il post perché è stato scritto bene ma bene davvero...
    Tolto ciò, io ho visto il film interamente solo una volta pochi mesi fa, e me ne sono follemente innamorata, senza se e senza ma, la commedia più dolce della terra!

    RispondiElimina
  4. quanto mi piace questo film!

    RispondiElimina
  5. Ora ti stupirò con effetti speciali: non sono mai riuscita a vederlo interamente ;)

    RispondiElimina
  6. E' da un sacco che non lo vedo.
    E considerando come il mio apprezzamento nei confronti di Julia Roberts sia aumentato parecchio negli ultimi tempi e letti i tuoi 10 motivi mi hai fatto quasi venire voglia di recuperarlo...

    RispondiElimina
  7. Solo pochi anni fa l'ho finalmente visto tutto,mi ha conquistata! Lo considero il film perfetto. Pretty woman è il cocktail per eccellenza per un film d'amore: romanticismo, divertimento, c'è la favola e ti fa anche un po' riflettere secondo me.

    RispondiElimina
  8. Mi hai fatto quasi venire voglia di rivederlo! :D

    RispondiElimina
  9. "It must have been love" rimarrà per sempre una delle più belle canzoni d'amore che abbia mai ascoltato:) C'è stato un periodo in cui mi guardavo il dvd 3 o 4 volte al giorno, adoro la loro storia d'amore e la scena delle lumachine è favolosa :)

    RispondiElimina
  10. La scena della commessa è la mia preferita in assoluto, e ti dirò che mi piacerebbe qualche volta togliermi la soddisfazione di fare lo stesso con quelle spocchiose commesse di alcuni negozi...

    RispondiElimina
  11. venerdì ho fatto per caso zapping in tv e l'ho visto.
    ipnotizzata come se fosse la prima volta.

    www.nonsidicepiacere.it

    RispondiElimina