Strawberry risponde #4

by - 18:16

 

Pensavate mi fossi dimenticata di questa rubrica? Credevate avessi appeso al chiodo la sfera con le risposte preparate e mi fossi trincerata in un odioso e inspiegabile “no comment”? E invece no, cari fragolosi. Dopo la pausa vacanziera, eccomi di nuovo a dare sfogo ai miei deliri e rispondere alle chiavi di ricerca più curiose con cui voi internauti finite su questo blog…vediamo cosa il web ha in serbo per noi…

 

1) cosa significa aaa cercasi

Partiamo da una domanda che mi fa fare anche la figura dell’erudita. Per quanto riguardo il cercasi è una forma riflessiva tipica degli annunci in cui si cerca qualcosa e mi sembra che fin qui non ci piova. La dicitura AAA, spesso considerato un acronimo, è in realtà una strategia usata per inserire annunci su giornali, siti e quant’altro. Essendo gli annunci pubblicati in ordine alfabetico, AAA permette di porre il proprio annuncio all’inizio della lista e quindi ben in evidenza…wikipedia i love you

 

2) telefilm coreano che inizia con 2 persone che si conoscono in aeroporto

Giuro che non sono riuscita proprio a capire come tu sia arrivato fin qui, caro internauta. Io sono fan di serie tv ma, shame on me, solo occidentali. In ogni caso mi sono informata.

Con la parola telefilm non cavavo un ragno dal buco, così ho utilizzato la parola dorama, termine con cui si indicano i drama giapponesi e coreani. La storia dell’aeroporto era difficoltosa e non so se ho trovato quello che cerchi, ma ti dò alcuni titoli di dorama in cui la parola aeroporto c’entra qualcosa:

  1. Spring Waltz. E’ quello più attinente alla tua ricerca dato che ci sono effettivamente due ragazze che si incontrano su un aereo a Seul ---> http://www.drama-italiancafe.net/drama/k-drama/spring_waltz/spring_waltz.html
  2. What happened in Bali. Qui l’aeroporto c’è, ma è una storia strana, un curioso triangolo tra una coppia e un altro tipo che si incontrano a Bali…insomma non 2 ma 3 personaggi ---> http://www.drama-italiancafe.net/drama/k-drama/whib/whib.html
  3. I do, I do. Qui l’aeroporto è secondario ma vi appaiono un apiono dei personaggi principali, quindi io te lo segnalo comunque--->  http://dorama.iobloggo.com/archive.php/tag/xandi (tra l’altro questo blog è tutto dedicato ai dorama, magari ci trovate altro che vi interessa)

A me è quasi venuta voglia di vedere una puntata…

I Love Korean Dramas shirt

 

3) i libri più belli degli ultimi anni

Intendi usciti negli ultimi anni? Quali anni? Facciamo gli ultimi due anni, dal 2010 a oggi? Proviamoci! In base alla data di prima pubblicazione abbiamo:

  • Un giorno di David Nicholls: una delle migliori letture degli ultimi tempi…
  • Il gusto proibito dello zenzero di Jamie Ford: storia molto commovente su una vicenda poco conosciuta come quella della discriminazione e segregazione della popolazione giapponese negli USA durante la seconda guerra mondiale.
  • Il linguaggio segreto dei fiori di Vanessa Diffenbaugh: una bella storia tra fiori ed emozioni; sullo sfondo la triste e difficile realtà dei ragazzi in affidamento, in una esistenza segnata dall’abbandono e dal senso del rifiuto…
  • Fai bei sogni di Massimo Gramellini: ve ne ho parlato più che bene, da leggere sicuramente…
  • Tre volte all’alba di Alessandro Baricco: non il suo migliore, ma di sicuro un libro che è inconfondibilmente Baricco. E questo ci piace tanto.
  • 1Q84 di Haruki Murakami. Attesissimo, il nuovo romanzo dello scrittore nipponico non ha certo deluso le aspettative…

Potrei aggiungere dei titoli di libri in wl, ma preferisco consigliarvi titoli già letti e apprezzati…

4) alice cullen carta d'identita

E allora! Siete ancora qui? Beh lo confesso, avere modo di divertirmi con i nostri vampiri preferiti non mi dispiace affatto. Vuoi la carta d’identità di Alice? Eccola qua.

Nome: Alice Mary

Cognome: Brandon Cullen

Data di nascita: intorno agli inizi del ‘900. Alice è davvero bella arzilla

Residenza: una villa stratosferica che vale palate di soldi nel bel mezzo di uno dei boschi più isolati al mondo, in quel di Forks, ridente (???) paese dello stato di Washington (al confine con il Canada).

Professione: veggente e menagramo, con particolare propensione a predire enormi tragedie e sfighe di vario genere.

Stato civile: eternamente legata a Jasper, la sua anima gemella  nonché uno dei tanti assalitori di Bella…e meno male che voleva essere la sua migliore amica…

Professione: sono all’incirca 90 anni che fa la studente. Poi uno dice che di cultura non si vive…

Statura: dunque, la Meyer nei suoi libri la aveva immaginata praticamente una nana, con 147 cm di altezza. Roba che un vampiro così, che già di per sé è dotato di coscienza e quindi poco pericoloso, se si aggiunge la statura da gnomo, non fa paura proprio a nessuno. Fortuna che nei film hanno ingaggiato l’attrice Ashley Greene che è alta ben 1.68 e con un tacco dodici arriva a 1.80. Tutta un’altra cosa.

Capelli: lisci,solitamente corti, neri nei libri e di colore imprecisato nei film. Si va dal rame del primo film al castano scuro con riflessi negli ultimi. Attendiamo l’ultimo capitolo per scoprire come s’è conciata e se il suo parrucchiere merita di essere azzannato o meno dalla vampira…

Occhi: quello smielato oro che contraddistingue i Cullen. Merito di un’alimentazione a base di sangue di mucca. E’ quello della Lola…

Segni particolari: buhauhauhuaauaua! Oltre all’essere portasfiga, Alice ha anche delle tendenza da lella inside, dato che, al pari di Edward, non si stacca da Bella come neanche la cozza allo scoglio, con la scusa di voler essere la sua BFF. Per un attimo ho temuto spuntasse fuori dalla valigia quando i due sono andati in luna di miele! Stucchevole fino allo sfinimento, impicciona dei fatti altrui per destino e per passione, maniaca del controllo al punto da rasentare il disturbo ossessivo-compulsivo (vedasi il matrimonio di Bella), Alice appare comunque uno dei personaggi migliori della serie….figuratevi gli altri!

Per chi ne stesse cercando una da vera fan segnalo questa scheda trovata sul web:

e questo sito, in inglese, molto molto, fin troppo, esauriente:

http://twilightsaga.wikia.com/wiki/Alice_Cullen

 

5) immagini di visi divertenti ortaggi

Amico veggie, immagini di questo genere sono molto divertenti. E si che dipinti con volti composti da ortaggi, frutta e fiori risalgono al 1500 e sono frutto (!) del genio di un artista come Giuseppe Arcimboldo.

Rodolfo II in veste di Vertunno, Skoklosters Slott, Stoccolma

Arcimboldo, accolto con ogni onore in moltissime corti dell’epoca, è stato per molti anni dimenticato, catalogato come facente parte della “scuola di Leonardo”, dal quale di certo riprese gli studi sulla figura umana, venne riscoperto secoli dopo dai surrealisti che nei suoi insoliti dipinti videro le radici della loro arte.

Da lì molti hanno tratto ispirazione per creare parodie e figure sicuramente dal minor valore artistico ma decisamente strambe e simpatiche:

 

 

 

6) trono Victoria Grayson

C’è chi ha un trono di spade e chi una chicchissima poltrona dalla quale tramare nell’ombra e controllare il proprio regno indisturbate. E’ questo il caso di Victoria Grayson, regina indiscussa degli Hamptons nell’avvincente serie Revenge (che tornerà a breve negli States con la seconda stagione!).

La poltrona di Victoria è sicuramente uno dei primi accessori “regali” di cui siamo rimaste affascinate. Quel tocco shabby chic, così adatta a una villa lussuosissima come quella dei Grayson ma anche perfetta per lo stile di vita vacanziero che vige negli Hamptons. Questa poltrona  è stato oggetto di molte ricerche da parte delle fan della serie, con l’obiettivo di poter anche loro avere un trono per il proprio regno, ovvero la loro casa. I prezzi per l’acquisto di una poltrona stile Victoria oscillano dai 2000 ai 300 dollari , non ci sono solo poltrone ma anche sedie da pranzo (vedere QUI) e quelli della Sorrento Furniture, ditta australiana produttrice di mobili, a detta loro, di alta qualità ed eco sostenibili, hanno deciso di riprodurre e mettere in vendita tale poltrona. Se si è interessati basta contattarli:

http://www.sorrentofurniture.com.au/revenge.html

Ci state facendo un pensierino? Vi lascio allora la reazione di Victoria alla notizia

(ma poi lei sarà morta? Ma manco per niente…in giro non si fa altro che dire che torna, eccome se torna…)

 

7) realizzare una torre del vento in casa

Perdonate l’ignoranza, ma la chiave di ricerca mi ha incuriosito proprio perché io non sapevo cosa fosse una torre del vento. All’inizio ho creduto fosse una di quelle pale eoliche per l’energia, poi wikipedia mon amour mi ha spiegato che si tratta di una soluzione architettonica naturale per difendersi dal caldo torrido di certe zone del pianeta come in Persia, dove questa tecnica era diffusa. In pratica questa torre del vento consentiva lo scambio termico tra l’aria caldo umida dell’esterno e l’acqua fredda che veniva fatta passare in questa torre tramite dei canali sotterranei. In questo modo le case rimanevano fresche nonostante le alte temperature.

hover_visioneOra per costruirla così dal nulla non so, è troppo al di fuori delle mie competenze, ma ho trovato questo articolo interessante su un architetto, Glen Irani, che crea progetti che abbiamo il minor impatto possibile sull’ambiente e ha avuto l’idea di una Hover House dove, tra le altre cose, vi è una forma evoluta della torre del vento:

http://www.casaeclima.com/index.php?option=com_content&view=article&id=8153:la-casa-sospesa-sul-canale-di-venice&catid=34:hot-spot&Itemid=41

e ho trovato anche questo articolo, dedicato alla costruzione di una casa passiva” in Italia:

http://formazione.ilcambiamento.it/bioedilizia/casa_passiva_sud_italia.html

 

8) dov'è francesco guccini il sei agosto

Probabilmente era a casa sua. No scherzo, anche se in realtà era a casa sua nel senso che era nei luoghi che fanno parte della sua dimensione. Il Guccio ha, infatti, inaugurato “L’importanza di essere piccoli” un’iniziativa di quattro giorni che prevede serate di musica e poesia in alcuni paesi dell’appenino bolognese. Segniamoci l’evento per il prossimo anno, potrebbe essere interessante.

 

Parlando del futuro, il cantautore modenese ci aspetta a Padova il 13 ottobre a La fiera delle Parole, importante manifestazione della città. Se siete di quelle zone non perdetevelo…

 

la paghi tutta, e a prezzi d' inflazione, quella che chiaman la maturità...

 

9) quale crema idratante usa clio

Quale crema usi lei or ora proprio non lo so, ma ricordo una fantastica ricetta data da lei durante il suo programma su Real Time: la crema idratante al burro di karité. Ecco la ricetta:

2 cucchiai di Burro di karité

10 gocce di olio d’oliva

3 gocce di olio essenziale di mirra

3 gocce di olio essenziale di tea tree

3 gocce di olio essenziale di rosa

Riscaldare il burro fino a che non diventi fluido e versarlo in una ciotola. Aggiungere l’olio d’oliva, mescolare, aggiungere gli oli essenziali, mescolate di nuovo e lasciate raffreddare. L’impasto guadagnerà nuovamente consistenza e diventerà più compatto e potrete utilizzarlo applicando la crema giorno e notte. A quanto pare questa crema permette di idratare la pelle senza ostruire i pori…ottimo direi!

10) bisogna provare e capire quando e' ora di smettere

ecco appunto…allora fermiamoci qui, che comincio ad essere anche un po’ stanchina…Sorrisoalla prossima!

You May Also Like

32 commenti

  1. Bellissimo!! Sopratutto con un regalo così e una compagnia così :)

    Ricchissima questa rubrica mamma mia!! Io però conoscevo la storia dell' AAA xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sei più brava di me...io me la sono dovuta andare a riguardare perché non ero sicura...:-D

      Elimina
  2. Non si finisce davvero mai di imparare! Questo post mi ha fatto troppo ridere!

    RispondiElimina
  3. Questo post mi ha insegnato cose che non sapevo!
    A partire dalla crema idratante di Clio, dovrò provarla!
    Che bello trovare un libro letto recentemente nella lista dei libri più venduti!:)
    Bellissima rubrica e stupenda tu Strawberry! :)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Ma chi spenderebbe così tanto per una poltrona?? Mah, sarò io che non capisco nulla di mobili! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti dirò, la poltrona non è male e se costase fino a un max di 300 dollari e stessi arredando casa con le condizioni per farlo quei soldi li spenderei...ma non 2000...troppo anche per il trono di Victoria...

      Elimina
  5. In particolare, riguardo il punto 1, ricordo come poi si vada degenerando e il primo annuncio abbia metà riga piena di A. Per fortuna che di solito i caratteri sono limitati, quindi più A metti, meno caratteri rimangono per descrivere la natura dell'annuncio in sé.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh direi meno male...vedere file e file di A non è il massimo...

      Elimina
  6. Tra i libri più belli 2 li ho letti,direi che è un ottimo traguardo tu che dici?
    Ora mi tocca programmare le letture degli altri...
    un bacio

    RispondiElimina
  7. Ahahaha! Sempre bellissima questa rubrica! La carta d'identità di Alice Cullen è fantastica!
    Tra l'altro, leggevo che Murakami è il favorito al Nobel per la letteratura 2012, io non ho mai letto niente di suo... dici di partire da 1Q84?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmm...non so...come dicevo nello scorso strawberry risponde io consiglio sempre di partire da Norwegian wood, che è il meno murakaniano come storia. E ambientazione e atmosfere, ma è la chiave per capire lo scrittore e il su mondo...Da lì poi dance ance dance, kafka sulla spiaggia, after dark...e si anche 1Q84...:-)

      Elimina
  8. lunga vita a Murakami

    RispondiElimina
  9. ciao cara che bella rubrica ...molto divertente...mi ha fatto ridere soprattutto la parte di Alice Cullen...diciamo che non sapevo molte cose...benchè io abbia visto tutti i film :D
    kiss
    vendy

    http://simplelifeve.blogspot.it

    RispondiElimina
  10. proprio oggi ho sponsorizzato la lettura di Un giorno ad un'amica!! quel libro è stupendo.

    RispondiElimina
  11. Ahahah assurde le chiavi di ricerca! E cmq mi hai fatto venire voglia di guardare un dorama adesso xD

    RispondiElimina
  12. interessantissimo questo post!

    c'è un nuovo post da me, che ne dici di passare?

    RispondiElimina
  13. Le tue risposte sono fantastiche! :D Ho scoperto un sacco di cose che non conoscevo!

    RispondiElimina
  14. Da quello che ho carpito dai video di Clio, lei cambia spesso crema a seconda del periodo.. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccco imfatti, per questo non avrei saputo dire...Quella che ho indicato, minpare si anche invernale...

      Elimina
  15. Ciao Fragola! Ti ho assegnato un premio ^_^ Vai qui: http://loscaffaledeilibri.blogspot.it/2012/09/premio-cutie-pie-e-premio-semplicity.html

    RispondiElimina
  16. ahahaha!Mi piace sempre di più questa rubrica...se provi i telefilm coreani poi ci fai sapere!!!
    Sulla poltrona di Victoria ci farei pure io un pensierino a dire la verità :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io...magari, visti i prezzi, la compriamo in società! :-D

      Elimina
  17. vorrei iscrivermi al gruppo lettura, sono ancora in tempo?

    RispondiElimina
  18. Melanzana/Alien è meraviglioso! :)

    RispondiElimina
  19. questa rubrica è fantastica, non smetto più di ridere! Complimenti per il blog!
    xoxo

    RispondiElimina