MMXIII tag: A Year of Books

by - 19:27

books love

Ormai è tradizione. Come ogni inizio anno che si rispetti, qui su Una Fragola al Giorno facciamo il recap delle letture dell’anno appena passato. Ho dunque ripescato le domande del post del 2013, questa volta, però, aggiungendo qualche nuova domanda dedicata ai blogger (grazie a Alessandra di Chez Alessandra #ilovebooks), che ci sta sempre bene. Si parte.

1. Quanti libri hai letto nel 2013?

30. Ai minimi storici. Ma anche quest’anno ho puntato ancora all’obiettivo di 50 libri…spero di non avere particolari rallentamenti in corso d’opera, che mi hanno invece fregato quest’anno. Crederci sempre, arrendersi mai! #oldbutgold

2. Quanti erano fiction e quanti no?

In fiction we trust. Il buon proposito dello scorso anno di dedicarmi a qualche saggio è naufragato come quello di leggere 50 libri. Si salva solo una biografia, pesante come un macigno.

3. Quanti scrittori e quante scrittrici?

12 scrittrici, 13 scrittori. Wow! per la prima volta in vita mia il numero di autori e autrici è praticamente uguale. Si, ok, di alcuni scrittori ho letto più di un libro nel corso dell’anno, ma questi sono progressi  pure grandi! Brava!

4. Il miglior libro letto?

Come ho detto settimana scorsa, La versione di Barney di Mordecai Richler. Utra consigliato!

5. E il più brutto?

Difficile, nel 2013 ho letto gran bei libri. L’unico molto poco di mio gradimento è stato Parker’s mood, biografia del jazzista Charlie Parker scritta dal giornalista Alain Tercinet. #poverinoi

6. Il libro più vecchio che hai letto?

Anche nel 2013 Jane Austen con la tripletta Lady Susan - I Watson – Sanditon.

7. E il più recente?

Felicità perduta di Anne Percine, uscito a novembre 2013.

8. Qual è il libro con il titolo più lungo?

La ragazza con la gonna in fiamme di Aimee Bender.

9. E quello col titolo più corto?

Due di Irène Némirovsky

10. Quanti libri hai riletto?

Quest’anno nessuna rilettura, lo sanno anche le pietre che non mi piace rileggere a parte poche eccezioni

11. E quali vorresti rileggere?

Mi stanno prudendo le mani all’idea di rileggere di nuovo Harry Potter, una delle poche eccezioni di cui parlavo sopra. Tutti i sette libri. #casodisperato

12. I libri più letti dello stesso autore quest'anno?

Quest’anno il titolo se lo aggiudica il malefico G. R. R. Martin, con i tre mastodontici primi tre volumi delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco. Un mole immensa di pagine che può essere fatale per alcuni, ma che non smette di emanare fascino da tutte le parti e di conquistare chiunque si avvicini ai suddetti libroni. Come si dice: “When you play the game of thrones, yuo win or you die”. #appunto

13. Quanti libri scritti da autori italiani?

3. Pochi ma io sono esterofila, c’è poco da fare.

14. E quanti libri letti sono stati presi in biblioteca?

Zero. Ho libri non iniziati che mi sommergono da ogni dove, aggravare la situazione non sarebbe indicato. Ma mi mancano le biblioteche, tanto!

15. Dei libri letti quanti erano ebook?

Interi 3. Ma alcuni libri li ho letti parte nella versione cartacea, parte in quella ebook, che risulta più pratica quando sono in viaggio o in fila in posta. Che bella immagine.

E ora passiamo alla seconda parte del tag, dedicato ai blogger.

book hair

1. La recensione più difficile da scrivere?

Le notti bianche di Dostoevskij. Ho apprezzato così tanto questo piccolo libriccino che è stato difficile per me tramutare le emozioni in parole.

2. La recensione nata con estrema spontaneità in pochi minuti?

In pochi minuti non riesco a fare quasi nulla, ma di sicuro la recensione più fluida è stata quella di La frontiera scomparsa di Luis Sepulveda. Sepulveda è uno scrittore che amo molto non solo come autore ma anche come straordinaria persona e devo dire che la sua scrittura e le sue storie mi hanno decisamente ispirato.

3. Il post più famoso e più commentato?

Per le recensioni, il post con più commenti è stato la recensione di Due della Nèmirovsky. Per il Recommendation Monday, il primo RM da dove tutto è cominciato!

4. Il post a cui sei più legato?

Tutti gli RM. Recommedantion Monday è un progetto che, seppur nato da un’idea altrui, ho personalizato secondo le mie esigenze e lo porto avanti con costanza e impegno. In questo 2013 mi ha dato molte soddisfazioni e vedere che piace a molti di voi mi riempie sempre di gioia.

5. Il mese più attivo?

Ottobre. Sono stata una macchina da guerra ed è stato uno dei pochi mesi dell’anno in cui avessi pochi pensieri e più tempo da dedicare al blog.

6. Il mese più "morto"?

Giugno e luglio se la battono con 6 post ciascuno, ma d’altronde l’estate non è fatta per stare davanti a un pc!

7. Un blog che avete iniziato a seguire per caso e che vi ha sorpreso?

Ogni anno seguo nuovi blog e insieme agli altri già conosciuti, formano una big family da cui tornare sempre volentieri. Tra i moltissimi che amo, di sicuro il blog di Vero di Mipiacequandopensi è quello dove ogni volta che passo mi sorprendo sempre. Un vulcano di idee la ragazza! Consiglio una visita immediata al suo angolino, non ve ne pentirete!

8. Un blog che vi hanno consigliato e che invece vi ha deluso?

Deluso nessuno. I consigli avuti hanno confermato le aspettative. Mi hanno deluso, invece, alcuni blogger incontrati per caso, che per avere maggiore popolarità mi hanno dapprima riempito il blog di commenti – e io come un’illusa ho creduto in un loro vero interesse – e poi sono scomparsi nel nulla. So che non è facile essere sempre aggiornati e che seguire un blog non significa necessariamente commentare – più volte diversi di voi mi hanno confidato di seguirmi sempre nonostante scrivano poco – ma ci terrei a dire che questo blog non è una vetrina e che per farsi conoscere e seguire ci vuole un po’ di originalità e di passione, la si deve percepire da ogni vostra parola, anche se scrivete post brevi o semplici didascalie a foto scattate qui e là. Se non siete ispirati e non ci credete davvero, meglio non scrivere e dedicarsi ad attività più congeniali. Perdonate lo sfogo, ma ho colto la palla al balzo per dare voce a una riflessione che mi ronzava da tempo.

Bene fragoli, il tag è terminato. Non mi resta che augurarvi un 2014 ricco di tante belle letture!

You May Also Like

20 commenti

  1. anche per me il 2013 è stato quasi solo romanzi...
    condividiamo lo stesso libro più vecchio.

    bella l'idea del lato b del tag: mi sa che te lo copio!
    anche a me piace tanto il tuo Recommendation Monday :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Copia pure, non ci sono problemi. E grazie. ;-)

      Elimina
  2. Io l'ho scoperto da poco ma, come sai, sono già pazza del RM ^_^

    Valentina
    www.peekabook.it

    RispondiElimina
  3. La prima parte del tag la stavo preparando in questi giorni, ma mi sa che ti copio anche la seconda parte (di cui non sai come condivida il punto 8: non che mi sia capitato in prima persona, ma ho pensato più o meno le stesse cosa guardando i blog attorno a me. A volte li trovi ricchi di commenti di qualche personaggio che poi .. boom spariscono!) :)

    RispondiElimina
  4. Ciao ^^
    Non ho fatto un post del genere ma mi diverte sempre molto leggerli, mi faccio un po' di fatti altrui hihihihihihi ^^
    Anch'io ero esterofila nelle letture! Poi nel 2013 ho creato appositamente per me la sfida di lettura "Io leggo italiano" e mi sono imposta, anche per esigenze di bloggheraggio, di leggere più italiani e sai una cosa? Gli italiani sono proprio bravi a scrivere! Non tutti eh, sia chiaro, ma ho scoperto dei veri talenti di cui non sospettavo l'esistenza e sono diventata una fan sfegatata i alcuni scrittori nostrani! Non sottovalutarli Fragola, se ti capiterà leggi più italiani e non te ne pentirai, prometto ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non li sottovaluto, li leggo sempre volentieri se sono bravi e sono sempre aperta alle scoperte e a ritornare sulle posizioni... Purtroppo in tanti anni da lettrice, ho incontrato pochi autori nostrani che incontrano la mia sensibilità mentre mi sento sempre molto vicina a quella di autori stranieri... Ma in Italia ci sono buoni scrittori, non c'è dubbio...

      Elimina
  5. Magari con calma lo faccio anche io che ho ancora da scrivere le ultime impressioni su i miserabili di victor sugo ;)

    RispondiElimina
  6. Anche se non partecipo mai per pigrizia ai post tag, mi piace leggere quelli degli altri così li conosco meglio. Il tuo è divertente e mi ha dato molte informazioni sui libri e tuoi gusti. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima ne facevo di più di tag, poi sono un attimo rinsavita, ma questo è tradizione e mi piace rispettarne almeno una... lieta ti sia piaciuto! ;-)

      Elimina
  7. Anch'io odio quelli che passano, lasciano un commento molto neutro del tipo "Complimenti, molto bello il tuo blog, se ti va passa nel mio" e poi il link. Forse quello è l'unico caso in cui nel blog di chi commenta nemmeno ci passo.
    Mi piacciono sempre un sacco i tuoi post tag, per quanto riguarda il RM vorrei tanto riuscire a partecipare davvero quest'anno, ogni lunedì sicuramente diventa una cosa troppo impegnativa per me, ma ho pensato di fare un post cumulativo al mese. Che dici, potrebbe andare? Questo almeno credo di poterlo fare! :)
    Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi gestirti come vuoi Eli cara. C'è addirittura chi ha spostato la rubrica al venerdì, per dire che potete sentirvi liberi di adeguare la rubrica alle vostre esigenze. Puoi anche partecipare ai RM che ti piacciono di più, senza sentirti in obbligo a partecipare ogni lunedì, io lo faccio quando non ho tempo, non è che stiamo sempre qui sul blog, no? ;-) Devo solo garantire un tema alla settimana, ma quelli li preparo in anticipo quindi non è un problema... per il resto autogestione! ^^

      Elimina
  8. Io quest'anno ho letto pochissimo...shame on me!!
    Spero di recuperare in questo 2014 magari seguendo qualche tuo consiglio ;)

    RispondiElimina
  9. Hai letto 30 libri? Ulalà.
    Io, come ti ho scritto in qualche post precedente, sono un pò ferma ma spero di recuperare tempo.
    La verità è che tra casa, lavoro, blog, libri, film e telefilm è un pò complicato.
    Anch'io la penso come te. I blog che si seguono si devono seguire per interesse. Io cerco di commentare sempre quello che leggo. Se non lo faccio è perchè magari non è un argomento che conosco bene. Spesso leggo i tuoi RM ma non commento perchè non so che titolo consigliare.
    Però.. wow. Hai letto 30 libri! :D

    RispondiElimina
  10. Ps: recuperare campo, no tempo >.<

    RispondiElimina
  11. Proverò a contare anch'io i libri letti l'anno scorso.

    Buona giornata!

    Un abbraccione

    RispondiElimina
  12. un meme difficilissimo da scrivere. ci avrai messo giorni interi a conteggiare ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh con anobii e goodreads è molto facile... ;)

      Elimina
  13. Bello qs tag me lo salvo per il prossimo anno, per il 2013 non ho tenuto conto dei libri letti

    RispondiElimina
  14. Sabi! Sono lusingata e di piu' nel vedermi qui! Sono stra-felice nel leggere quello che hai scritto di me considerando che tu sei la mia guru in fatto di letture, non compro quasi niente che non venga prima recensito o suggerito da te, tipo Le Notti Bianche, o Due di Irene (la mia vicina di casa proprio eheheh)!
    Ti mando un abbraccio grandissimo e un muah

    RispondiElimina
  15. Ti confesso che non ho letto nessuno dei libri che hai letto nel 2013 (e forse la cosa più grave è che molti non li conosco nemmeno!), ma infatti il tuo blog mi piace proprio perchè così conosco un sacco di libri dei quali altrimenti ignorerei l'esistenza (come Le osservazioni, ad esempio). Per quanto riguarda i blogger che commentano assiduamente per un periodo di tempo e poi spariscono magicamente nel nulla la penso esattamente come te.

    RispondiElimina