#Soundintrip, le canzoni dei miei viaggi

by - 00:59

soundintrip

Trovo sul blog di Lila questo giochino e dato che era da un po’ che non facevo liste, mi è sembrato carino approfittarne.

#Soundintrip. L’obiettivo è semplice: condividere cinque brani musicali che sono stati colonna sonora di altrettanti viaggi. Tutto pronto? Si parte.

1. My Immortal – Evanescence. Era il lontano 2004 e io andavo in gita a Vienna con i miei compagni di classe. Ricordo che gli Evanescence all’epoca mi piacevano parecchio e avevo passato l’inverno ad ascoltare questa canzone. Canzone che mi ha accompagnato anche durante quel mio primo viaggio all’estero, dato che volevo anche comprarmi il loro CD a un prezzo da ridere al mercato delle pulci del Naschmarkt. Poi credo, invece, di aver comprato troppe palle di Mozart.

2. Colgando en tus manos – Carlo Baute. Praticamente la canzone ufficiale di tutto il mio Erasmus a Madrid. Nell’inverno 2009/2010 questa canzone era popolarissima in Spagna, la cantavano tutti, grandi e piccini. Durante la settimana di vacanza a Barcellona che io e la mia amica di Erasmus e collega alla Universidad Carlos III Madrid - siempre en mi corazon – ci regalammo per premiarci della sessione esami superata egregiamente, nonostante fossimo sbronze una sera si e l’altra pure… dicevamo, durante la suddetta vacanza ricordo una serata in un locale fichissimo del Barrio Gotico, dove abbiamo ballato per tutta la notte rock, indie e divertentismo vario (c’era pure la Carrà in salsa spagnola), e a fine serata (circa le sei del mattino) mettono su questo brano scatenando il giubilo dell’intero locale. Che meraviglia. Se la sento ancora oggi, mi viene da piangere per la nostalgia.

3. Misread – Kings of Convenience. Viaggio a Oslo e non poteva mancare il duo norvegese famoso per questa canzone datata 2004, ma io il viaggio l’ho fatto nel 2010. Sempre sul pezzo, si. Comunque mai brano fu più adatto a un luogo. Oslo è questa canzone e viceversa, forse la canzone è un po’ più sofisticata e intellettualoide, ma la calma e la pace sono proprio quelle di un meraviglioso e rilassante giro tra i fiordi norvegesi. Ad oggi, Oslo è il punto più a nord dove la vostra Fragola ha messo piede. #sapevatelo

4. Call me maybe – Carle Rae Jepsen. Il 2012 mi ha visto per la prima volta nei panni di Group Leader di un soggiorno studio. In quel di Walsall, Birmingham, UK, Mondo, mi sono ritrovata con altri 10 sprovveduti come me a gestire 130 ragazzini con gli ormoni a mille e la voglia di fare casino. I ragazzi non dormono mai, non vogliono mai studiare l’inglese per cui sono arrivati fin là ma solo rotolarsi sui prati, vogliono mangiare solo pizza e bere frappuccino di Starbucks da un litro (per poi lamentarsi per tutto il viaggio di ritorno che devono andare in bagno, ma l’autista inglese una volta partito non si ferma mai, quindi te la tieni), fare shopping che tanto pagano mamma e papà, farsi la foto con i modelli di Abercrombie e comprare l’ennesima t-shirt all’Hard Rock Caffè. Però sono allegri, solari, svegli, simpatici, timidi, un po’ tonti, a volte ingenui, altre molto furbi, affettuosi, musoni, energici, spensierati e passare 15 giorni con loro ti riempie di vita, fai un carico di energia che ti basta per l’inverno. E poi ci sono i tuoi colleghi, che se sei fortunata becchi delle persone meravigliose che diventano nuovi amici con cui intessere bellissimi rapporti. Call me maybe è diventata la canzone simbolo di quella prima volta e non solo, i viaggi studio da “adulta” me li ricorderò sempre con questa canzone cretina in testa. So call me maybe.

5. Alfonso – Levante. Finale tutto italiano per l’ultima posizione di questa lista. Da dedicare alla mia vacanza maremmana della scorsa estate. Quattro amici che da Torino partono all’avventura della Maremma, ospiti di una delle toscane più toste che io abbia mai conosciuto, la migliore. Abbiamo fatto su e giù tra splendide colline e spiagge bellissime, locali un po’ tamarri e suggestive sagre medievali, e in macchina sempre e solo lei, Levante, a ricordarci “Che vita di m****!”, da cantare rigorosamente a squarciagola mentre sorpassiamo l’ennesimo meraviglioso campo di girasoli. Le vacanze da incorniciare.

E con questo è tutto gente. Il prossimo viaggio è ancora work in progress, la colonna sonora pure, ma sono sicura sarà fantastico.

E il vostro #soundintrip qual è?

summer travel

You May Also Like

23 commenti

  1. Ciao cara :-) grazie per aver condiviso anche tu #soundintrip ! MI fa molto piacere che questa iniziativa piaccia :-) Anch'io quando ero al liceo ho ascoltato tantissimo gli Evanescence :-)

    RispondiElimina
  2. Anche io alzo la mano per l'accoppiata "liceo-Evanescence"! :-) Ma in ogni caso le palle di Mozart al posto del loro cd, mi è sembrata comunque una scelta saggia! ;-)

    RispondiElimina
  3. Anche a me piacevano tantissimo gli Evanescence al liceo, e tuttora non li considero malaccio :D
    Sai che non ricordo i brani dei miei viaggi? Io tendo ad ascoltare musica per fatti miei, e, onde evitare di isolarmi, evito di ascoltare musica nei momenti di socialità XD

    RispondiElimina
  4. Mi piace! E ottima selezione (anche per me Call me Maybe, anche se cretina, simboleggia ricordi felici).
    Peccato che io tempo fa ho già scritto un post simile, perchè altrimenti ti avrei seguito a ruota!

    RispondiElimina
  5. No ma io amo colgando en tus manos l'ho scoperto a casaccio su youtube a me ricorda l'estate in generale carino questo tag magari lo faccio anch'io pensavo ad una cosa del genere da tempo ora ho la scusa per farlo :)
    Dei Kings of convenience adoro mrs. cold rilassante e con un video che lo è altrettanto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mrs Cold piace molto anche a me.,.
      Colgando en tus manos la adoro...

      Elimina
  6. Ah Alfonso...quanto mi ha stracciato le balle l'anno scorso XD
    Belle tutte!!

    RispondiElimina
  7. L'esperienza a Birmingham mi ricorda il mio lavoro quotidiano ed è vero: situazioni così ti riempiono di energia! :D

    Moz-

    RispondiElimina
  8. Uh, da brava nostalgica quale sono devo assolutamente fare anch'io questo tag, ne ho di colonne sonore di viaggi da raccontare! :)

    RispondiElimina
  9. figata! Questa cosa mi ricorda un film carinissimo, per me sottovalutato, che è Elizabethtown e la parte della selezione musicale del viaggio non solo era la parte che ho amato di più nel film, ma mi è piaciuto così tanto che prossimamente ci voglio provare anche io!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dovrò recuperarlo sto film, allora... :-)

      Elimina
  10. Condivido l'ultima canzone... l'inno della mia vacanza a Malta!!!

    RispondiElimina
  11. anche io associo Evanescence alla gita di quinta, ma a barcellona. Il professore di latino arrivati al barrio gotico aveva esordito "qui è dove hanno girato il video gli evanescence..."

    RispondiElimina
  12. Sono una brutta persona, non conosco nemmeno una di queste canzoni :(

    RispondiElimina
  13. sempre stata convinta del fatto che la musica accompagni la vita...
    non a caso si parla di colonna sonora...
    comunque ci sono un paio di super chicche dalla tua playlist...
    parlo dei King of convenience e degli Evanescence

    RispondiElimina
  14. Anch'io ho tra le mie song Call me maybe e poi: rotolando verso sud, vento d'estate e qualcuna molto vecchia e francese ;)

    RispondiElimina
  15. Purtroppo non conoscevo nemmeno una, che vergogna.
    Ma ora vado a cercarle su Youtube...
    Ma che carina questa idea...

    RispondiElimina
  16. Giusto stamattina stavo pensando a quanto le canzoni cui siamo affezionati non debbano necessariamente corrispondere ai nostri gusti musicali...
    Le canzoni dei miei viaggi che mi vengono in mente sono "Latin lover" di Cesare Cremonini, "Look what you've done" dei Jet, "One great summer" degli Amplifier...

    RispondiElimina
  17. Di dico dell'ultimo perché ho viaggiato in macchina: Pearl Jam andata e ritorno, residui di un concerto fantastico e Lazzaro dei Subsonica cantato a squarciagola nei pressi di Tortona.

    RispondiElimina
  18. Ricorderò per sempre Toda joia!Cantata tutto il tempo durante la vacanza in Spagna! :)

    RispondiElimina
  19. Anche io associo le canzoni a determinati momenti/viaggi e ogni volta che le riascolto mi perdo nei ricordi :P Probabilmente farò anche io questa lista!!
    p.s: Comunque la Carrà per gli spagnoli rimarrà un evergreen eterno e insostituibile! ^_^

    RispondiElimina